Martedi 6 Dicembre

F1, Rosberg punge Hamilton: “non c’era spazio per un sorpasso”, Lewis: “non accadrà più”

LaPresse/Photo4

I commissari di gara hanno deciso di non comminare penalità ai due piloti Mercedes, ma l’amarezza è palpabile sia per Rosberg che per Hamilton

Solo un incidente di gara, nessuna penalità. Lewis Hamilton e Nico Rosberg evitano la beffa dopo il contatto alla curva 4 del Circuit de Catalunya subito dopo la partenza che ha messo fine alla gara di entrambe le Mercedes. I due piloti sono stati sentiti dai commissari di gara, hanno fornito ognuno il proprio punto di vista evitando di attribuirsi colpe l’uno con l’altro.

mercedes1Ero cosciente della situazione – ha raccontato Rosberg – ho visto Lewis avvicinarsi e, come succede in questi casi, ho cercato di chiudere la porta il prima che ho potuto. Ho fatto capire che non stavo lasciando alcuno spazio e sono rimasto sorpreso che abbia comunque provato a infilarsi. Gli steward hanno deciso che è stato un incidente di gara e lo accettiamo. Era una gara da vincere, ero qui per vincere e non vedevo l’ora di farlo. Ero entusiasta quando alla curva 1 ho passato Lewis e finire sulla sabbia in questo modo è brutto“. Hamilton, dal canto suo, chiede scusa alla Mercedes, “non ci sono parole per descrivere come mi sento. Non mi sto prendendo la colpa ma mi dispiace per il team, farò tutto il possibile per assicurarmi che una cosa del genere accada più. Ci rifaremo“. (ITALPRESS).