Sabato 10 Dicembre

F1, Rosberg è un cannibale: anche a Sochi è uno show Mercedes

LaPresse/Photo4

Quarto appuntamento del Mondiale di Formula 1 a Sochi e quarta vittoria per Nico Rosberg: ennesima prova di forza del pilota Mercedes

E’ sempre, meravigliosamente, incessantemente Nico Rosberg. Il pilota tedesco, con l’ennesima fantastica prestazione, si mette in tasca la quarta vittoria stagionale su quattro gare portando a cento i propri punti in classifica, un’enormità a questo punto del campionato.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Dietro di lui si piazza Lewis Hamilton che precede sul podio il ferrarista Kimi Raikkonen. Pronti, via, semafori spenti e si parte! Subito scintille alla partenza del Gp di Sochi dove non sono mancati i contatti e i colpi di scena. Dopo uno scatto bruciante di Raikkonen e Vettel, alla prima curva succede di tutto con il pilota tedesco che viene toccato nel retrotreno da Kvyat, andando a sbattere contro le protezioni. Gara subito finita per il ferrarista che, pochi secondi dopo l’impatto, esprime la propria rabbia con un team radio davvero infuocato. Intanto la gara prosegue e Nico Rosberg prende subito in mano le redini del gioco, spingendo a fondo sull’acceleratore per allontanarsi dai diretti avversari. Lewis Hamilton parte fortissimo e comincia a risalire la china, mettendo in mostra sorpassi su sorpassi che gli regalano, in breve tempo, la seconda posizione alle spalle del compagno di squadra.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Con lo scorrere dei giri, la corsa si stabilizza con Raikkonen che si installa in terza posizione mettendo paura ad Hamilton, obbligato a fare i conti con il surriscaldamento del motore. Nel finale posizioni congelate, Rosberg può esultare, il sogno del titolo mondiale diventa via via sempre più reale.

Ecco le prime dieci posizioni:

Rosberg
Hamilton
Raikkonen
Bottas
Massa
Alonso
Magnussen
Grosjean
Perez
Button