Venerdi 2 Dicembre

F1: Max veste Red Bull e viaggia veloce

LaPresse/Reuters

Max Verstappen, un pilota che amiamo moltissimo, debutta al Montmelò con la scuderia RedBull

Questo fine settimana ci sarà una ragione in più per seguire la Formula 1: si chiama Max Verstappen, e siederà al volante di una RedBull! È una ragione a cui teniamo in particolar modo, avendo espresso già da tempo la nostra ammirazione sviscerata per questo pilota che riesce a farci sognare anche in un periodo storico in cui la Formula 1 preferisce invece far addormentare i suoi tifosi. E la differenza fra sognare e dormire è molto grande, per chi è appassionato di macchine veloci ed eleganti come i bolidi di Formula 1.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Il bi-tamponatore di rosse russo, Daniil Kvyat, si è trovato senza sedile, improvvisamente. Un po’ per delitto di lesa maestà, un po’ perché Ferrari, Mercedes e McLaren stavano ronzando ormai troppo da vicino al miele del giovanissimo Max. Verstappen, figlio di Jos (che nel 1994 era con Schumi in Benetton) e di Sophie Kumpen (kartista aggressiva), si trova quindi a 18 anni in una scuderia che è stata capace di portare Vettel sulla cima del mondo. Suo compagno di squadra in RedBull sarà il veloce Ricciardo, maestro di sorpassi impossibili. Anche Max, dal canto suo, ha dimostrato in questo suo periodo trascorso in F1 di essere abile nei sorpassi e veloce sempre e comunque.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

A noi il Max pilota piace moltissimo. Ci ricorda alcuni “caratteri fumantini” che negli anni che furono regalarono forti emozioni al pubblico della F1. E pensarlo in RedBull, in compagnia di un altro “manico” dal volante veloce, quale è Ricciardo, ci fa sperare in un futuro della Formula 1 fatto di grandi piloti e grandi gare. Sarebbe bellissimo!