Domenica 4 Dicembre

F1, mai più un altro caso Button: messi in sicurezza tutti i tombini del circuito di Monaco

LaPresse/PA

Dopo l’incidente occorso ieri a Jenson Button, Charlie Whiting ha deciso di far mettere in sicurezza tutti i tombini del circuito di Monte-Carlo

La paura di trovarsi il coperchio di un tombino vagare in mezzo alla carreggiata? Jenson Button può dire di aver vissuto anche questa situazione, che diventa terribile se si considerano i 200 km/h a cui procedeva con la sua McLaren-Honda al momento dell’impatto.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Tanto spavento e nessuna conseguenza per il britannico che, tuttavia, non ha esitato a esprimere la sua rabbia per un incidente che poteva tranquillamente essere evitato. Proprio per evitare che ricapiti, Charlie Whiting è sceso sulla pista di Monaco per constatare le condizioni del tombino in questione, trovando una copertura allentata nonostante fosse stato saldato in quattro punti prima che le vetture scendessero in pista. Dopo questo sopralluogo, la Fia ha ordinato agli organizzatori di mettere in sicurezza tutti i tombini e saldare quelli più vulnerabili, per far si che la salute dei piloti non venga più messa in pericolo.