Domenica 11 Dicembre

F1, Kvyat si scusa con Vettel per telefono: sepolta l’ascia di guerra?

LaPresse/Photo4

A poche ore dalla conclusione del Gp di Sochi, Kvyat ha telefonato a Vettel per porgergli le proprie scuse a seguito del tamponamento avvenuto alla prima curva

Sguardo cupo, faccia tirata e delusione palpabile: in queste condizioni Sebastian Vettel ha lasciato l’autodromo di Sochi dopo aver cercato di smaltire, per quanto possibile, l’ira derivante dall’incidente con Daniil Kvyat che lo ha estromesso dal Gran Premio russo.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Un episodio duro da digerire più che altro per le prospettive esistenti in casa Ferrari, la quale avrebbe cercato di puntare quanto meno alla vittoria. La questione, tuttavia, sembra essersi chiusa in serata, quando lo stesso Kvyat ha fatto sapere di aver telefonato a Vettel per scusarsi. “Ho detto tutto quello che volevo dirgli – le parole del russo riportate da Motorsport.com – ora penso che tanta gente commenterà questa cosa, ma non mi interessa. So che ho commesso un errore, ed imparerò da questo sbaglio. Le conseguenze di questo mio sbaglio riguardano anche noi come squadra, visto che la Red Bull oggi non ha conquistato dei punti che erano alla nostra portata. Ma penso che archivieremo anche questa vicenda, ne abbiamo già parlato. E’ stato solo un errore umano”.