Giovedi 8 Dicembre

F1, Hamilton svela: “ecco cosa ci siamo detti con Nico dopo l’incidente di Barcellona”

LaPresse/EFE

Lewis Hamilton racconta cosa è successo col suo compagno di squadra Nico Rosberg dopo l’incidente di Barcellona

Dopo un fine settimana di stop i piloti della F1 sono tornati in pista questa mattina per la prima sessione di prove libere del Gp di Monaco, nelle quali ha dominato Lewis Hamilton. A tenere banco però è ancora lo scontro tra Mercedes del campione del mondo in carica e Rosberg avvenuto a Barcellona durante la gara del Gp di Spagna. L’attuale leader del mondiale non si è sbilanciato più di tanto su quanto accaduto dopo, spiegando che i due piloti hanno parlato tra di loro e con i dirigenti del team, senza svelare però nessun dettaglio della conversazione.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Anche Lewis Hamilton ha parlato di quanto accaduto col suo compagno di squadra dopo lo scontro di Barcellona: “dopo quanto accaduto a Barcellona io e Nico abbiamo dimostrato quanto il nostro rapporto sia cresciuto ci siamo parlati, anche oggi, e non ci sono stati problemi. In passato ci sarebbe stata tensione, ma oggi prevale il rispetto reciproco“, ha dichiarato il campione del mondo in carica come riportato su Motorsport.com. Hamilton racconta qualche dettaglio in più rispetto a Rosberg: “ci siamo detti: ‘Continuiamo a correre’, e non ci sono differenze tra questo weekend e gli altri che lo hanno preceduto in quanto all’approccio alla gara. Penso che probabilmente stiamo invecchiando! Ci godiamo il lavoro che facciamo, stiamo bene, e come ho detto, stiamo invecchiando”.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

“Credo sia sempre molto positivo confrontarsi lo abbiamo fatto a Barcellona, poi in sede, ed infine ancora con Nico poco fa. Ma non credo che fosse un passaggio obbligato, perché se non ci sono problemi, lo stato d’animo è buono, e possiamo affrontare serenamente il weekend di gara che ci aspetta. Anche perché non si può tornare indietro e modificare quanto è successo, bisogna guardare avanti. Comunque ho trovato la possibilità di comunicare con Nico molto positiva, e in generale lo è in ogni grande organizzazione. Di cosa abbiamo parlato io e Nico? Non dell’incidente, non abbiamo bisogno di tornarci su. Sappiamo quello che è successo, ne abbiamo parlato già in precedenza. Come ho già detto, tutto quello che conta è sapere che il rispetto reciproco c’è ancora”, ha aggiunto il pilota britannico.