Sabato 10 Dicembre

F1, Halo e parabrezza non convinco Niki Lauda: “non snaturiamo questo sport”

LaPresse

Intervenuto sulla questione sicurezza, Niki Lauda non sembra convinto riguardo l’utilità dell’Halo e del parabrezza testati da Ferrari e Red Bull

Prima il sistema Halo sperimentato dalla Ferrari, poi il parabrezza portato in pista dalla Red Bull: continua senza sosta la corsa della Formula 1 verso una maggiore sicurezza per i piloti in pista.

Foto STUDIO COLOMBO PER FERRARI MEDIA/LaPresse

Foto STUDIO COLOMBO PER FERRARI MEDIA/LaPresse

Se da un lato molti sposano queste novità, dall’altro lato c’è chi spera che tutte le innovazioni introdotte nell’ultimo periodo non snaturino l’essenza di questo sport. A pensarla così è Niki Lauda che, come riportato da skysports.com, auspica che l’anima della Formula 1 non venga modificata. “Qualunque sia la direzione che prenderemo in futuro, dobbiamo assicurarci di non rovinare il Dna della F1” sottolinea il presidente non esecutivo della Mercedes. “Se introduciamo vetture dove è tutto quanto coperto, non si vedono i piloti e i loro caschi, dobbiamo essere attenti. Anche perché l’attuale Formula Uno è sicura“. Sulla stessa lunghezza d’onda si pone anche Bernie Ecclestone che, recentemente, non aveva avuto problemi ad auspicare una bocciatura per il ‘parabrezza’ testa dalla Red Bull: “lo schermo non mi piace e non credo salverà nessuno”.