Sabato 3 Dicembre

F1 – Gp di Sochi, è qui la festa: ecco le prime sensazioni dei piloti sul podio

LaPresse/Photo4

Dopo la premiazione, ecco le prime parole dei piloti sul podio del Gp di Sochi

E’ sempre, meravigliosamente, incessantemente Nico Rosberg. Il pilota tedesco, con l’ennesima fantastica prestazione, si mette in tasca la quarta vittoria stagionale su quattro gare portando a cento i propri punti in classifica, un’enormità a questo punto del campionato.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Dietro di lui si piazza Lewis Hamilton che precede sul podio il ferrarista Kimi Raikkonen. Parole cariche di felicità quelle del pilota tedesco sul podio russo: “è stato un week-end fantastico, anche la macchina si è comportata in maniera grandiosa sia in qualifica che oggi. Ringrazio la Russia, un Paese dove la Formula 1 sta crescendo, qui c’è una splendida atmosfera ed è tutto grandioso. Oggi ho cercato di spingere fino alla fine per motivi di concentrazione, se non lo avessi fatto avrei potuto compiere qualche errore. Lewis ha fatto un lavoro straordinario, ho cercato di tenerlo il più lontano possibile. Come ho detto sono solo 4 gare su 21, Lewis reagirà ed è concentrato più che mai. Adesso penso alla Spagna, abbiamo una macchina incredibile e continueremo su questa strada“. Soddisfatto anche Lewis Hamilton: “un buon secondo posto, accolgo con soddisfazione questi punti che ho preso per me e per il team. Credo che Kimi non si aspettasse il sorpasso, Bottas non si è difeso e quello è stato più facile. Non avevo dubbi sul fatto di poter vincere, avevo il passo giusto poi quel problema al motore mi ha obbligato a rallentare e gestire la situazione“.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Contento a metà, infine, Kimi Raikkonen: “non è esattamente quello che vogliamo, noi vogliamo vincere le gare portare le macchina più in alto che possiamo. Ho fatto una buona partenza ho superato Valtteri al primo giro. Il passo non era male ho dovuto gestire gli pneumatici e per questo motivo non ho potuto superare le Mercedes. Il sorpasso di Lewis? L’ho visto, ho avuto un po di sottosterzo all’anteriore e questo non mi ha permesso di difendermi“.