Domenica 11 Dicembre

F1, che capolavoro quello di Sergio Perez: “Vettel più veloce di me, ma l’ho battuto lo stesso”

LaPresse/Photo4

Il terzo podio in carriera è quello più bello per Sergio Perez, che dedica l’esaltante terzo posto a Vijay Mallya, boss della Force India

Una vittoria sudata, voluta e conquistata con una determinazione da far invidia e anche con quel pizzico di fortuna che non guasta mai. Lewis Hamilton vince il Gp di Monaco davanti ad un furioso Daniel Ricciardo, costretto ad accontentarsi della seconda posizione per un errore dei propri meccanici durante il pit stop.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Terzo uno straordinario Sergio Perez che si regala, al volante della sua Force India, un fantastico podio: “sono veramente felice – commenta nel dopo gara il pilota messicano – il team ha fatto un ottimo lavoro con la strategia e chiamandomi ai box al momento giusto. E’ un grande giorno per noi e sono entusiasta di aver colto il mio terzo podio con la Force India. E’ davvero speciale andare a podio a Monaco, soprattutto in queste condizioni. Voglio dedicare il podio a Vijay Mallya, ci ha supportato molto in questi ultimi tempi. Credo che dal muretto abbiano indovinato il momento in cui farmi entrare per il cambio gomme. Alla fine la scelta di montare le gomme soft è stata corretta ed all’inizio ho potuto mantenere un buon passo. Vettel aveva un passo migliore del mio, era molto più veloce di me, ma sono stato bravo a risparmiare le gomme e nel finale, quando è stato necessario, sono stato in grado di spingere“.