Domenica 11 Dicembre

Europei di nuoto, che spettacolo la staffetta maschile: “è una medaglia pazzesca”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Magnini, Leonardi, Boffa e Dotto si godono la medaglia d’argento conquistata nella 4×100 sl: ecco le loro sensazioni a caldo

Dopo la prima fase degli Europei di nuoto di Londra 2016 che ha visto sfidarsi i campioni di tuffi e nuoto sincronizzato, inizia oggi la fase che vede protagonisti gli atleti del nuoto in corsia: stile libero, farfalla, rana, dorso, staffette, chi più ne ha più ne metta.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Questo pomeriggio sono andate in scena le prime finali, tra cui anche le staffette, maschili e femminili, dei 4×100 sl. Entrambe le staffette italiane hanno conquistato una bellissima medaglia d’argento. “Riuscire a nuotare sull’onda dell’entusiasmo dei risultati di Riccione è davvero un ottimo viatico per fare bene” commenta Luca Dotto ai microfoni di Raisport dopo la medaglia d’argento conquistata nella staffetta maschile. “Nuotare a neanche un decimo dal personale non me lo aspettavo, sono molto contento è stata una bella staffetta, i ragazzi sono andati molto forte, abbiamo raccolto il massimo. Chapeau“. Sulla stessa lunghezza d’onda si pone anche il capitano Filippo Magnini: “sono soddisfatto di come sia andata, sto cercando di correggere la nuotata ma per oggi va bene così. Mi son mancati gli ultimi venti metri, l’importante però era la medaglia ed è arrivata. Luca ha lanciato bene la staffetta e noi poi abbiamo fatto il resto. Quando metteranno la medaglia per i cambi sarà sempre troppo tardi. Speriamo di continuare così, è stato davvero un ottimo inizio“. Felice per il risultato ma meno per la prestazione Leonardi: “onestamente speravo di andare più veloce, avrei voluto nuotare mezzo secondo meno. Pian piano mi sto ritrovando, inizio a tornare su tempi accettabili. Abbiamo fatto il nostro, la zampata di Magnini ci ha portato a quest’argento“. Infine non sta nella pelle l’esordiente Boffa: “fare una staffetta con questi tre campioni è una sensazione pazzesca, mi godo questa medaglia, è fantastica“.