Giovedi 8 Dicembre

Diego Lopez contro (tutto) il Milan: le clamorose verità dello spagnolo!

LaPresse/Spada

Diego Lopez, portiere spagnolo finito ai margini del progetto Milan, spara a zero contro l’ambiente rossonero: ecco le sue verità

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Diego Lopez-Milan, amore terminato – Una stagione, quella scorsa, da protagonista assoluto. Poi un’altra, quella che sta per concludersi, iniziata da titolare e finita improvvisamente da terzo portiere. O, per meglio dire, sempre più ai margini del progetto Milan. Diego Lopez, portiere spagnolo del Milan non le manda a dire e nel corso di un’intervista a Marca attacca pesantemente la società rossonera e l’ex allenatore Sinisa Mihajlovic. “La scorsa stagione fu di transizione, con un allenatore inesperto come Inzaghi. Con l’arrivo di un nuovo tecnico come Mihajlovic ci si aspettava di più, ma le cose hanno continuato ad andare male e si sono verificate situazioni particolari nello spogliatoio. Non sono andati bene gli acquisti di alcuni calciatori, ci sono stati degli errori di pianificazione fin dal principio”.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Diego Lopez-Milan, amore terminato – Da titolare a terzo portiere, Diego Lopez entra nel dettagli di quanto accaduto: “sono rimasto sorpreso dal comportamento di Mihajlovic, ha fatto cose molto strane nei miei confronti. Poi mi sono infortunato al ginocchio e sono rimasto a lungo fuori. Una volta dopo venti minuti dall’inizio della partita, Mihajlovic ha mandato a scaldare il portiere di riserva perchè non avevo giocato corto un pallone e anche in un’altra circostanza, dopo aver subito un gol, ha iniziato a fare gesti fuori controllo dalla panchina. Mi ha mancato di rispetto e non so quale fosse il suo interesse, ma mi è parso tutto molto strano. Il calcio comunque è così, si va e si viene, non mancherò di rispetto a nessuno e poi Donnarumma si merita di essere titolare”, le parole riportate da CalcioMercato.com