Domenica 11 Dicembre

Dal delirio Real al disastro Newcastle: sprofondo Benitez. E ‘mo Napule non chiagne cchiù’…

LaPresse/PA

Il divorzio burrascoso con il Napoli, l’esonero dal Real Madrid, la retrocessione con il Newcastle: sprofondo Rafa Benitez

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Newcastle, sprofondo Benitez – “Rafa Benitez è il miglior allenatore per noi, perché è uno di casa e ha una grande passione per il calcio e per il Real Madrid”. Chissà quante volte si sarà pentito di aver pronunciato quelle parole, Florentino Perez. Era l’alba di una storia Real mai decollata, iniziata male e finita anche peggio: pochi mesi, quanto basta per farsi ‘odiare’ da uno spogliatoio interno, poi l’esonero. Squadra affidata a Zidane e… biglietto staccato per Milano, 28 maggio, finale di Champions League.

LaPresse/Tano Pecoraro

LaPresse/Tano Pecoraro

Newcastle, sprofondo Benitez – Ahi ahi Benitez, perché il delirio Real è stato solo il primo ‘disastro’ di un momento davvero negativo per l’allenatore spagnolo. Che dopo l’esonero madrileno è ripartito con forza e vigore dalla Premier, mission quella di salvare un Newcastle che naviga in brutte acque. Risultato? Retrocessione in Championship. Senza attenuanti né ancore di salvezza. Quelle alle quali ha provato ad aggrapparsi nei suoi ultimi mesi a Napoli: quando business plan e internazionalizzazione erano le parole più di moda a CastelVolturno. Nonostante una qualificazione Champions persa sul più bello e i malumori di Higuain e Hamsik. Altra storia, vecchi ricordi. Mo, caro Benitez, Napule non chiange cchiù’…