Sabato 10 Dicembre

Da Coppi e Bartali a Nibali e Valverde: quando le immagini raccontano

LaPresse/ Fabio Ferrari

Le immagini che raccontano il Giro d’Italia: Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde

La nostra storia è fatta di immagini. Di attimi còlti dalla macchina fotografica. E oggi dai nostri smartphones. L’immagine che più di tutte rappresenta il ciclismo, non solo italiano, è la famosa foto della “borraccia” sospesa fra Coppi e Bartali.

coppi bartali È una foto in un bianco e nero un po’ sgranato. Si era sul Galibier. La foto fu scattata da Vito Liverani. Il quale dice che “non si trattava affatto di una borraccia, ma di una bottiglia d’acqua, molto probabilmente Perrier”. Giusto per sottolineare come una foto possa passare alla storia col “titolo sbagliato”. Ma, tant’è, alla fine, quella foto “è il ciclismo”. Rappresenta la fatica, il sacrificio, la solidarietà, la rivalità, la lealtà.

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Ieri, il Giro d’Italia ha fornito la foto che rappresenta un po’ questo strampalato Giro 2016 che ad ogni tappa perde un pezzo importante della corsa. Nella foto di cui parliamo, c’è un Vincenzo Nibali con la mano sinistra appoggiata sulla coscia, staccata dal manubrio, la destra sembra quasi pizzicare la leva del freno, il volto è girato all’indietro, il mento è contratto, lo sguardo sotto gli occhiali è rivolto a chi sta dietro di lui: Alejandro Valverde. Un Valverde corrucciato, contrariato, contrastato. La foto che rappresenta questo Giro è questa.

Da una parte Vincenzo Nibali, ancora una volta rimasto solo, senza squadra, orfano d’Astana, che prova a fuggire in discesa, cerca collaborazione, e non la trova, girandosi poi verso Alejandro come per chiedergli: perché non scappi con me? Dall’altro lato della foto, ecco il rivale di Nibali, Valverde, il quale cerca di innervosire Vincenzo, negandogli aiuto, facendo la sua corsa, lasciando spazio al suo compagno Amador, curando attentamente lo Squalo da vicino. La storia del ciclismo è fatta di immagini. Questa foto sarà l’immagine da cui partire per seguire le prossime mosse tattiche dei due dichiarati rivali per la vittoria finale di questo Giro d’Italia: Vincenzo e Alejandro.