Ciclismo, poderoso scatto di Andrè Greipel: sua la 4ª tappa del Giro d’Italia

  • LaPresse/Reuters

    LaPresse/Reuters

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari

    Foto LaPresse - Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

  • LaPresse/ Fabio Ferrari

    LaPresse/ Fabio Ferrari

/

La quinta tappa del Giro d’Italia 2016 si chiude in volata con la vittoria del tedesco Andrè Greipel

Dopo la quarta tappa di ieri, la prima sul suolo italiano, il Giro 2016 continua a snodarsi sulle strade del Belpaese, abbandonando la Calabria per approdare in Campania. La quinta frazione della corsa rosa, partita oggi da Praia a Mare per concludersi, dopo bene 233 km di percorso, a Benevento sancisce la vittoria in volata di Andrè Greipel, capace di staccare tutti in volata e prendersi il successo al termine di una corsa durata 5h 40′ 35″. Dopo l’acuto di Ulissi arrivato ieri a Praia a Mare, torna a sventolare alta la bandiera tedesca su questo Giro d’Italia, viste anche le due vittorie di Marcel Kittel nella seconda e terza tappa. Seconda posizione per il francese Arnaud Demare mentre al terzo posto si piazza l’italiano Sonny Colbrelli. Tom Dumoulin rimane in maglia rosa con sedici secondi di vantaggio su Jungels.

FotoGallery