Martedi 6 Dicembre

Ciclismo, la Calabria apre il ‘Giro italiano’: Praia a Mare chiude una storica 4ª tappa [VIDEO]

Dopo le tre frazioni andate in scena sul suolo olandese, la 4ª tappa che va da Catanzaro a Praia a Mare apre il ‘Giro italiano’

Chiusa la parentesi olandese con il dominio di Marcel Kittel, capace di imporsi in due delle tre tappe già disputate, il Giro d’Italia 2016 si sposta finalmente in Italia con la quarta frazione che andrà in scena domani con partenza da Catanzaro e arrivo a Praia a Mare.

LaPresse/Fabio Ferrari

LaPresse/Fabio Ferrari

Nella giornata di oggi tutti i ciclisti stanno raggiungendo la Calabria pronti per la fatica di domani, quando dovranno affrontare un percorso di 200 km. Frazione mossa, ma non particolarmente impegnativa nella prima metà di tappa, dal momento che prevalgono essenzialmente strade a scorrimento veloce, intervallate da alcune gallerie. Dopo Cetraro Marina, ecco che arriva la salita di Bonifati, dopo la quale i ciclisti sono chiamati ad affrontare la discesa che li riporta sulla ss18 dalla quale si esce per affrontare il secondo GPM di giornata a San Pietro (prima parte con pendenze sensibili). Dal TV di Scalea inizia la parte più difficile del percorso, costellato da numerose curve e molti saliscendi che accompagnano i protagonisti fino all’ultima parte della frazione. A 10 km dall’arrivo si affronta il durissimo strappo di via del Fortino, con pendenze fino al 18%, dopo il quale la carovana prosegue fino a Praia a mare attraversando strade ampie con curve non particolarmente impegnative. Due gallerie precedono l’arrivo sul rettilineo del traguardo, lungo due chilometri e mezzo e caratterizzato da una sola leggera semicurva ai 400 metri. Ancora una tappa favorevole ai velocisti che si concluderà per la prima volta nella storia a Praia a Mare, mai stata arrivo di tappa in 99 edizioni.

Giro d’Italia 2016 – Stage 4 di giroditalia