Venerdi 9 Dicembre

Champions League, Griezmann spedisce il Bayern all’inferno: Atletico Madrid in finale

LaPresse/Reuters

Il “Piccolo Diavolo” Griezmann regala la finale di Champions League all’Atletico Madrid nonostante la sconfitta 2-1 all’Allianz Arena

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Monaco, Germania, Allianz Arena piena all’inverosimile per il ritorno della semifinale di Champions League che decreterà la prima finalista: Bayern Monaco e Atletico Madrid si giocano il pass per la finale di Milano. Andata a Madrid che ha sorriso agli spagnoli che grazie alla rete di Saul partono con un minimo vantaggio.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Questa sera però il Bayern sa di non poter fallire. Simeone contro Guardiola, Cholismo contro Tiki Taka, due filosofie a confronto che regalano un anticipo di come sarà la partita: Atletico chiuso a tripla mandata per difendere l’1-0 dell’andata e chissà magari cercare il colpaccio in contropiede. Bayern Monaco votato all’attacco pronto a tessere la solita ragnatela di passaggi e colpire l’avversario ad ogni occasione utile.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Primo tempo che rispecchia le attese: Bayern subito pericoloso ma Lewandowski per qualche imprecisione e per un paio di grandi interventi di Oblak non fa male agli spagnoli. Al 30′ iniziano i 3 minuti di ordinaria follia di Gimenez: il difensore dei Colchoneros, prima devia la punizione di Xabi Alonso spiazzando Oblak per l’1-0 Bayern, poi rischia il rigore su Lewandowski tentando di toccare con la mano il pallone e infine procura un penalty stendendo Javi Martinez in area. Dal dischetto si presenta Muller ma Oblak lo ipnotizza e respinge il tiro. L’Atletico soffre, ma respinge gli assalti dei tedeschi: si va a riposo sull’1-0.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Nel secondo tempo attacca il Bayern Monaco ma a segnare è l’Atletico: disattenta la difesa tedesca presa d’infilata con Griezmann lanciato in campo aperto (in sospetto fuorigioco) che fredda Neuer e pareggia il match. Dopo il lampo del “Piccolo Diavolo” francese, il match riprende il consueto copione: il Bayern attacca senza sosta fino al 74′ quando Lewandowski di testa su assist di Vidal infila il 2-1. Reagisce l’Atletico, Torres sguscia alla difesa e viene steso fuori area, ma l’arbitro ingannato dalla caduta dà rigore: Neuer compie il miracolo su Torres e tiene a galla i suoi. Nel finale Oblak para qualsiasi cosa, l’Atletico resiste all’assalto dei tedeschi e al triplice fischio dell’arbitro stacca il pass per la finale.