Venerdi 9 Dicembre

Calcioscommesse, nuova bufera: dieci arresti, indagato Izzo del Genoa

Napoli, stamane i carabinieri hanno arrestato 10 persone del clan camorristico Vanella Grassi. Il clan avrebbe manomesso 2 partite di serie B. Indagato anche il genoano Izzo

Calcio sempre più malato. Stamane i carabinieri di Napoli, hanno arrestato 10 persone del clan ‘Vanella Grassi’ di Secondigliano. Il clan camorristico avrebbe combinato alcune delle gare di Serie B della stagione 2013-2014. I 10 appartenenti al clan sono 7 in carcere e 3 agli arresti domiciliari. Nelle indagini risulta chiave una intercettazione dove si dice: “dobbiamo mangiare tre polpette, abbiamo la pancia piena“. Tra gli indagati ci sono Armando Izzo, giocatore attualmente nello stage della Nazionale e del Genoa (nel 2013 giocava ad Avellino); Francesco Millesi, centrocampista attuale dell’Acireale (anch’egli all’Avellino nella suddetta stagione) e Luca Pini ex giocatore. Per i tre si ipotizza una partecipazione esterna ad associazione mafiosa. L’indagine dei carabinieri ha scovato un giro di scommesse che sarebbe servito a truccare 2 partite del campionato cadetto in favore di una squadra campana attraverso un giocatore che milita in Serie A. Il capo clan e i sodali hanno attratto varie persone, mettendo a disposizione diverse somme di danaro per corrompere i giocatori.