Sabato 3 Dicembre

Bellini si ritira dopo 30 anni d’amore con l’Atalanta: l’indimenticabile saluto di tifosi e compagni [FOTO]

LaPresse - Mauro Locatelli

Gianpaolo Bellini lascia il calcio dopo 30 anni nell’Atalanta fra l’emozione di compagni e tifosi

LaPresse/Mauro Locatelli

LaPresse/Mauro Locatelli

Sta per tramontare la stagione 2015-2016 del campionato di Serie A e in contemporanea dalle parti di Bergamo qualche lacrima scende sul viso dei tifosi presenti allo Stadio Atleti Azzuri d’Italia. Quest’oggi nell’ultima partita in casa della stagione dell’Atalanta, ha dato ufficialmente l’addio al calcio Gianpaolo Bellini. Il terzino dei bergamaschi ha reagalato tutta la sua carriera alla Dea, gesto d’amore lungo 30 anni, di una delle ultime bandiere del nostro calcio. Bellini ha vestito la maglia nero-blu fin dal 1986 nelle giovanili dell’Atalanta, per poi esordire in prima squadra nel 1998. Il battesimo in Serie A avvenne invece il 1° ottobre del 2000 contro la Lazio.

LaPresse/Mauro Locatelli

LaPresse/Mauro Locatelli

Quest’oggi la curva dell’Atalanta ha voluto tributare al giocatore una splendida coreografia e anche i suoi compagni hanno voluto omaggiare Bellini con un dolce regalo d’addio: al 19′ minuto, Borriello ha lasciato il calcio di rigore procuratosi proprio al capitano che lo ha trasformato regalando il pareggio ai suoi. Ultimo omaggio di Bellini alla Dea, ultima partita di una leggenda, magari meno conosciuta o appariscente, ma pur sempre una leggenda per i suoi tifosi…e alla fine è questo che conta.