Martedi 6 Dicembre

Balotelli, che triste fine: nessuno vuole Mario, storia un fallimento già scritto

LaPresse/Spada

Il Milan non ha intenzione di riscattarlo, il Liverpool pronto a ‘regarlo’:  la triste fine di Mario Balotelli

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

La corsa (poi frenata) verso lo spogliato dello stadio Olimpico dopo che Brocchi aveva rimandato il suo ingresso in campo nella finale di TIM Cup, rischia di passare alla storia come l’ultima bravata (nascosta a fatica) della carriere italiana di Mario Balotelli. Di certo, l’ultima della sua avventura in rossonero. Perché un solo gol in una stagione non è bastato nemmeno per convincere Adriano Galliani, ultimo (e tra i pochissimi rimasti ancora) estimatore di Super Mario. Un errore riprenderlo al Milan, non serviva la sfera di cristallo per prevederlo. Ma i buoni rapporti con Mino Raiola hanno fatto sì che Balotelli indossasse nuovamente la maglia rossonera. Un fallimento già scritto.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Che adesso rischia di diventare un vero e proprio caso: perché, ad oggi, nessuno vuole più Balotelli in squadra. Incredibile, ma assolutamente vero. Il Milan ‘cinese’ non ha alcuna intenzione di ripartire da Mario, Klopp ha già ed a più riprese specificato al Liverpool di non volerlo nella rosa della prossima stagione, zero offerte concrete e interessamenti – a parte la battuta del Presidente del Crotone Vrenna – all’orizzonte. Nessuno vuole Mario, nessuno è più disposto a dargli una nuova chance. Epilogo di un fallimento annunciato. Una fine davvero triste…