Sabato 3 Dicembre

Atletica, Alessia Trost verso Rio: “le mie unghie sono affilate”

L’atleta azzurra Alessia Trost torna in gara nella quarta tappa IAAF Diamond League

alessia trostIl 2016 di Alessia Trost riparte dall’ultima puntata. Da Portland, Oregon, Stati Uniti. A due mesi dalla fine dei Mondiali Indoor, l’altista azzurra ieri mattina all’alba è volata oltreoceano dove sabato 28 maggio (ore 22:09 in Italia) farà il suo debutto all’aperto al Prefontaine Classic di Eugene, quarta tappa IAAF Diamond League. “Da Portland ho finito e da qui si ricomincia. Possibilmente in meglio! – dichiara la 23enne pordenonese delle Fiamme Gialle come riportato su Fidal.it -. I Mondiali Indoor sono stati una bella lezione nel senso che sono tornata a casa…arrabbiatissima! Mi sentivo in condizione, venivo da una serie di buone gare, ma non sono riuscita ad esprimermi al momento giusto. Quel settimo posto con solo 1,93 mi ha messo addosso ancora più cattiveria”.

alessia trostSabato sarà la prima occasione per rifarsi?Le mie unghie sono affilate e sono pronta a tirarle fuori. La scorsa settimana ho avuto un lieve affaticamento muscolare, risolto con un paio di giorni di riposo. A Eugene si va in pedana poco dopo le 13, mi piace l’idea anche per misurarmi con l’impatto del fuso orario (9 ore di differenza rispetto all’Italia, ndr). La concorrenza è subito al top con il podio dei Mondiali Indoor al completo: Cunningham, Beitia e Licwinko”. “Penso che il miglior allenamento sia gareggiare. E’ per questo che dopo Eugene mi aspettano i meeting di Oslo (9 giugno), Stoccolma (16 giugno), poi gli Assoluti di Rieti (24-26 giugno) e gli Europei di Amsterdam (6-10 luglio). La data  cerchiata in rosso sulla mia agenda è il 18 agosto, il giorno della qualificazione a Rio, la mia Olimpiade inizierà da lì”.