Venerdi 9 Dicembre

Allegri-Juventus, la firma dopo la ‘tensione’: retroscena di un rinnovo che stava per sfumare…

LaPresse/Fabio Ferrari

Allegri-Juventus, tutti i segreti dietro il sì dell’allenatore bianconero: retroscena di un rinnovo che stava per sfumare. Ma alla fine ha vinto Max…

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Allegri-Juventus, retroscena di un rinnovo –  Ci ha messo tanto, per qualcuno forse troppo. Ma alla fine ha ottenuto quello che desiderava. Tra Massimiliano Allegri e la Juventus è (finalmente) arrivato il rinnovo, ma prima della firma ci sono stati momenti di forte tensione che stavano per portare alla rottura. Il motivo? Presto spiegato: il mercato. L’allenatore toscano non è stato affatto felice (Dybala a parte) della scorsa campagna acquisti bianconera, con le sue richieste (un trequartista, alla fine invece è arrivato un esterno come Cuadrado) non accontentate dalla società. Allegri pubblicamente non ha mai fatto nessuna polemica, ma in privato ha più volte ribadito il suo malcontento a Marotta e Paratici.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Allegri-Juventus, retroscena di un rinnovo – Pretendendo prima di siglare il rinnovo maggiore coinvolgimento nelle strategie di mercato bianconere. In questa situazione, inoltre, sono da registrare gli interessamenti concreti di Real Madrid e Paris Saint Germain, che Allegri ha ‘sfruttato’ a suo favore. Un dialogo durato mesi, fino al ‘passo indietro’, se così di può chiamare, da parte della dirigenza bianconera. Secondo Allegri, per puntare alla Champions League la Juventus dovrà necessariamente adottare un sistema di gioco che preveda un trequartista: Isco il prescelto, con Oscar prima alternativa. L’allenatore bianconero ha poi chiesto un difensore di livello che possa alternarsi con Barzagli e un centrocampista capace di non far rimpiangere l’infortunato Marchisio. Richieste che verranno accontentate: il ‘duello’ interno alla Juventus ha infatti proclamato un unico vincitore, Max Allegri.