Sabato 3 Dicembre

Zidane, il Real e una ‘remuntada’ che farebbe felice la… Juventus!

LaPresse/EFE

Zidane prepara la ricetta per la ‘remuntada’: una qualificazione in Champions che allontanerebbe le voci su un futuro madrileno di Allegri

Testa e pazienza. E’ tutto quello che, secondo Zinedine Zidane, servira’ domani al Real Madrid per la ‘remuntada’. Al Bernabeu arriva il Wolfsburg, che all’andata ha battuto 2-0 i blancos e sogna ora una storica semifinale di Champions. “Ma il Real non e’ mai pronto a non passare il turno, il Real e’ sempre pronto ad andare avanti, a fare sempre di piu‘ – avverte Zizou alla vigilia – Siamo la squadra che ha vinto piu’ Coppe dei Campioni e io sono sempre positivo, ho vinto qualcosa da calciatore con questa filosofia“. Il tecnico francese non sente la pressione, “non siamo preoccupati, siamo concentrati e determinati e questa e’ la cosa piu’ importante. E’ una partita importante, lo sappiamo, ma per giocare questo genere di gare bisogna avere molta testa perche’ non e’ una partita che si vince in 10-15 minuti“, avverte. “E’ vero che puo’ complicarsi tutto se ci fanno gol ma puo’ succedere. Quello che dobbiamo fare e’ essere concentrati dal primo all’ultimo minuto, e determinati, e lo siamo. Dobbiamo giocare bene, che significa avere equilibrio, difendere bene, non solo segnare”. Zizou non replica al ds dei tedeschi Allofs che teme la direzione di gara (“l’arbitro fara’ la sua partita e cerchera’ di farla bene”), recupera Benzema e confida pienamente nei suoi. “Non c’e’ molto da dire ai giocatori. Saremo uniti ma senza parlare troppo. I ragazzi sanno cosa abbiamo davanti e cosa dobbiamo fare. Quello che mi interessa di piu’ e’ vedere la faccia dei miei giocatori e loro sono molto determinati. Poi dovremo segnare ma avremo 90 minuti, non cinque, per farlo. Il messaggio e’: pazienza. Nel calcio puo’ succedere di tutto. Lo abbiamo visto in campionato: al Camp Nou, al gol del Barcellona, eravamo a -13 e ora siamo a –4″. (ITALPRESS).