Giovedi 8 Dicembre

Volkswagen, cosa rimane dopo il dieselgate ?

Il Gruppo Volkswagen tira le prime somme dopo lo scandalo emissioni truccate scoppiato lo scorso settembre

Lo scorso settembre scoppiò negli USA lo scandalo delle emissioni truccate dalla Volkswagen – conosciuto con il nome di “dieselgate” – causato da centraline modificate di alcuni motori diesel del colosso tedesco. La conferenza di bilancio che si è tenuta il 28 aprile a Wolfsburg è un’ottima occasione per fare l punto sulla vicenda e capire quali conseguenze a portato al Gruppo teutonico.volkswagen budd e concept (17)

Dopo 22 anni, il Gruppo chiude il primo anno (2015) in perdita: parliamo di una flessione di 4,1 miliardi di euro conseguenza dei 16,2 miliardi accantonati per far fronte all’emergenza scaturita dallo scandalo. Nonostante questi dati negativi, Volskwagen sembra aver incassato più che bene il colpo: le vendite sono calate del 2% nel quarto trimestre del 2015, mentre il fatturato delle vendite è addirittura cresciuto del 5,4%.

Matthias Muller, CEO del Gruppo, punta a consolidare l’attuale reputazione dei vari modelli appartenenti ai diversi marchi dell’orbita Volskwagen, mentre nel prossimo futuro l’obiettivo è quello di sviluppare una gamma sempre più vasta di modelli ecosostenibili, primi fra tutti i veicoli elettrici, sfruttando  così  i futuri incentivi dedicati a questo tipo di veicoli, annunciato dal Governo tedesco.logo Volkswagen

Per quanto riguarda la campagna di richiamo, l’azienda tedesca ha ammesso di essere in ritardo, ma ha anche avvertito di stare mettendo in campo tutti i propri sfrozi per risolvere il problema nel migliore dei modi e con la piena soddisfazione della clientela. Proprio in questi giorni è partita la prima trance di richiami dedicati ai 15.000 esemplari di  Golf 2.0 TDI con motore EA189 e cambio manuale.

A questo punto sembra lecito chiedersi che fine abbia fatto l’ex amministratore delegato di Volskwagen, Martin Winterkorn, sostituito dopo lo scandalo proprio da Muller. Nonostante abbia messo in ginocchio il primo Gruppo di automobili al mondo,  Winterkorn ha infatti ricevuto di 7,3 milioni di liquidazione, a cui se ne aggiungeranno altri 4 successivamente.