Martedi 6 Dicembre

Vela: azzurri super nella Coppa del Mondo ISAF delle classi olimpiche in Francia

Jesus Renedo/SailingEnergy/WorldSailing

Seconda giornata di regate a Hyeres per gli equipaggi impegnati nella Coppa del Mondo ISAF delle classi olimpiche. Bene oggi gli azzurri

Dagli oltre 30 nodi di Mistral di ieri, alle brezze leggere di questa mattina: sembravano non esserci mezze misure a Hyeres per i 574 velisti impegnati in Francia nella prima tappa europea della Coppa del Mondo ISAF delle classi Olimpiche.

Pedro Martinez/SailingEnergy/WorldSailing

Pedro Martinez/SailingEnergy/WorldSailing

Una giornata, la seconda delle cinque previste, iniziata sotto un cielo grigio e con la baia di Hyeres immobile al pari di una cartolina, come se fosse ancora frastornata dalla buriana di ieri (difficile, dato che il Mistral qui è una consuetudine): poi, verso mezzogiorno, l’arrivo di una leggera brezza da Ovest, le prime classi che scendono in acqua, l’azzurro che piano piano scalza il grigio dal cielo e il vento che ruota a destra e cresce, fino a raggiungere un’intensità media intorno ai 10-12 nodi, con punte oltre i 15, condizioni che hanno consentito agli atleti delle dieci classi olimpiche e delle due paralimpiche in regata a Hyeres, di disputare tutte le prove previste dal programma.

Pedro Martinez/SailingEnergy/Sofia

Pedro Martinez/SailingEnergy/Sofia

Regate caratterizzate dalle buone prestazioni degli atleti della Squadra Nazionale di vela soprattutto in ambito femminile, vedi la tavola a vela RS:X, il doppio acrobatico 49er FX e il singolo Laser Radial. Tra gli RS:X, in evidenza l’azzurra Flavia Tartaglini, oggi 12-5-3, quarta in una graduatoria molto corta e quindi pienamente in lizza per giocarsi una medaglia, mentre nel singolo, Silvia Zennaro (oggi 12-16) si mantiene comunque in top ten, nona per la precisione, seguita al decimo posto da una Joyce Floridia in ascesa grazie a un 4-12 di giornata, e nel doppio FX, alle prese con le prime regate della serie dopo il nulla di fatto di ieri, Giulia Conti e Francesca Clapcich sono quinte grazie ad una partenza molto regolare (3-5-10-7 oggi), a soli undici punti dalla vetta.

FFV

FFV

Nel contesto del catamarano per equipaggi misti Nacra 17, gli azzurri Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri chiudono la giornata con alti e bassi (5-17-8-14) ma sono comunque noni in classifica. Da segnalare, sempre tra i Nacra, la vittoria di Francesco Porro e Laura Marimon nella seconda prova del giorno (peccato i due successivi OCS), il buon 13mo posto generale di Lorenzo Bressani e Caterina Banti (con un quinto nell’ultima prova) e il 19mo dei giovanissimi Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei, settimi nella regata vinta da Porro-Marimon.

Fabio Taccola/AGnetwork/FIV

Fabio Taccola/AGnetwork/FIV

In risalita anche le ragazze dei 470: nella prima prova del giorno, Roberta Caputo e Alice Sinno sono ottime seconde ed Elena Berta e Sveva Carraro none (20 e 12 nella seguente), risultati che consentono ad entrambi gli equipaggi di guadagnare posizioni e di portarsi a ridosso della top ten. Stesso discorso per Mattia Camboni nella tavola a RS:X maschile (è 17mo) e per Enrico Voltolini nel singolo per equipaggi pesanti Finn (15mo con un quarto nella seconda prova di oggi), mentre nel doppio acrobatico maschile 49er, Tita-Zucchetti mantengono la 16ma posizione di ieri.

Catamarano per equipaggi misti Nacra 17
1.Echavarri-Pacheco (ESP, 12); 2.Besson-Riou (FRA, 18); 3.Vaireaux-Audinet (FRA, 19); 9.Bissaro-Sicouri (33); 13.Bressani-Banti (53); 19.Ugolini-Giubi­­lei (68); 26.Porro-Marimom (85); 31.Trambaiolo-Guardigli (136).

Doppio acrobatico maschile 49er
1.Burling-Tuke (NZL, 14); 2.Phillips-Phillips (AUS, 17); 3.Warrer-Lubeck (DEN, 38); 16.Tita-Zucchetti (78); 28.Cherin-Tesei (118); 32.Dubbini-Dubbini (37); 33.Crivelli Visconti-Togni (126).

Doppio acrobatico femminile 49er FX
1.Ericson-Klinga (SWE, 4); 2.Bekkewring-Duetz (NED, 8); 3.Steyaert-Compan (FRA, 9); 5.Conti-Clapcich (15); 18.Raggio-Bergamaschi (24).

Doppio 470 M
1.Belcher-Ryan (AUS, 4); 2.Fantela-Marenic (CRO, 7); 3.Cinar-Cinar (TUR, 12); 15.Sivitz Kosuta-Farneti (35); 19.Capurro-Puppo (54); 22.Ferrari-Calabrò (59); 32.Savoini-Savoini.

Doppio 470 F
1.Mills-Clark (GBR, 9); 2.Aleh-Powrie (NZL, 9); 3.Lacointre-Defrance (FRA, 11); 16.Berta-Carraro (41); 17.Caputo-Sinno (42); 24.Paternoster-Caruso (59); 33.Di Salle-Dubbini (90).

Singolo per equipaggi pesanti Finn
1.Jake Lilley (AUS, 4); 2.Josh Junior (NZL, 10); 3.Oliver Tweddell (AUS, 12); 15.Enrico Voltolini (37); 16.Giorgio Poggi (39); 27.Simone Ferrarese (77).

Singolo maschile Laser Standard
1.Philipp Buhl (GER, 11); 2.Tom Burton (AUS, 13); 3.Nick Thompson (GBR, 15); 32.Francesco Marrai (78).

Singolo femminile Laser Radial
1.Evi Van Acker (BEL, 6); 2.Veronica Fenclova (CZE, 9); 3.Anne Marie Rindom (DEN, 13); 9.Silvia Zennaro (29); 10.Joyce Floridia (31).

Tavola a vela RS:X M
1.Pawel Tarnowski (POL, 22); 2.Nick Dempsey (GBR, 28); 3.Pierre Le Coq (FRA, 28); 17.Mattia Camboni (76); 24.Daniele Benedetti (107).

Tavola a vela RS:X F
1.Zofia Noceti-Klepacka (POL, 19); 2.Bryony Shaw (GBR, 21); 3.Marina Alabau Neira (ESP, 31); 4.Flavia Tartaglini (32); 19.Marta Maggetti (83); 29.Laura Linares (120); 32.Veronica Fanciulli (128).

Singolo paralimpico 2.4 mR
1.Matthew Bugg (AUS, 3); 2.Bjornar Erikstad (SWE, 4); 3.Helena Lucas (GBR, 6); 4.Antonio Squizzato (6).

Barca a chiglia paralimpica Sonar
1.Stodel-Robertson-Thomas (GBR, 2); 2.Doerr-Kendel-Freund (USA, 4); 3.Harrison-Harris-Boaden (AUS, 6).