Sabato 10 Dicembre

Tutti contro Guardiola: che accuse all’allenatore del Bayern!

LaPresse/Reuters

Dopo la sconfitta di ieri con l’Atletico Madrid, l’allenatore del Bayern Monaco Pep Guardiola è finito sotto accusa da parte della stampa tedesca

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Guardiola sotto accusa – La stampa tedesca contro Pep Guardiola. La sconfitta di ieri sera del Bayern a Madrid, contro l’Atletico, nella semifinale d’andata di Champions ha fatto finire il tecnico catalano sul banco degli imputati. “Le immagini di ieri sera mostrano Guardiola come non vorrebbe essere: un perdente. Come nelle precedenti semifinali, non ha individuato la tattica giusta ed e’ uscito di nuovo sconfitto contro una squadra che ha vinto perché aveva un’idea migliore”, il duro attacco della “Sýddeutsche Zeitung”. La “Bild” critica le scelte di formazione: “Ha escluso dai titolari Muller a sorpresa e il Bayern è stato inoffensivo fino all’intervallo. Non poteva sistemare le cose?”. E la Sport Bild” rincara la dose: “senza Muller, Ribery e l’infortunato Robben, il Bayern perde aggressività, passione e coraggio“.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Guardiola, scelte sotto osservazione – “Kicker” riconosce che “il Bayern ha ancora delle chance ma a Monaco deve trovare l’equilibrio migliore fra un attacco vertiginoso e una difesa sicura, quello che è mancato già nel 2014 contro il Real Madrid e nel 2015 col Barcellona“. L’esclusione di Muller è forse la scelta di Guardiola che più viene criticata perché “stimola la squadra, dà ordini, è una guida spirituale. In questo tipo di partite non conta solo la tattica ma anche la mentalità e l’esperienza sul campo”. E anche sulla decisione di lasciare inizialmente Ribery in panchina c’è da ridire: “non e’ ancora al top della forma ma in un ambiente come il Calderon sarebbe stato l’uomo giusto. L’allenatore non deve esagerare con le sottigliezze tattiche, al contrario otterrà un ‘triplete’ diverso da quello desiderato: tre volte eliminato in semifinale e tre volte contro squadre spagnole“. (ITALPRESS).