Sabato 10 Dicembre

Tennis, Camila Giorgi presto con la maglia dell’Argentina? La FIT: “non può!”

LaPresse/Alfredo Falcone

In seguito alla recente polemica, si fa largo l’ipotesi di un possibile cambio di nazionale per la Giorgi che andrebbe a rappresentare l’Argentina, ma la FIT ferma tutto sul nascere

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Continua la polemica in merito al caso Camila Giorgi, la giovane tennista italiana che ha rifiutato la convocazione in Fed Cup, forse dietro pressioni del padre. I rapporti di Sergio Giorgi con la Federazione italiana sono ai minimi storici e per Camila si prospetta un clamoroso cambio di nazionale: la Giorgi andrebbe a rappresentare l’Argentina, nazione d’origine del padre. La Federazione Italiana Tennis attraverso un comunicato sul proprio sito, ha fatto luce sulla questione. La FIT ha negato la possibilità di vedere Camila Giorgi giocare per l’Argentina, poichè grazie al nuovo regolamento ITF, valido dal 1 gennaio 2016 per Davis e Fed Cup, indipendentemente dall’eventuale cambio di passaporto di un giocatore, esso non potrà rappresentare un’altra nazione in queste competizioni (e alle Olimpiadi) se le si è già giocate con la maglia di una nazione in precedenza. Un pò come succede nel calcio: se un giocatore in possesso di doppio passaporto gioca una gara ufficiale con una nazionale, in seguito non sarà convocabile dall’altra squadra.

Il direttore dell’ATP/WTA di Roma, Sergio Palmieri, ha rivolto parole forti nei confronti di Sergio Giorgi durante l’intervista al Messaggero : “è un muro, una persona che non fa mai autocritica. Parla di ricatto, ma quando firmi un accordo il tuo primo obbligo è rispettarlo. Secondo me Sergio Giorgi il contratto neppure lo ha letto per intero“.

Alfredo Falcone/ LaPresse

Alfredo Falcone/ LaPresse

Secondo Palmieri il carattere chiuso della tennista di Macerata è anche dovuto alla presenza del padre: Camila non riesce mai a parlare da sola con nessuno, perché lui è sempre presente. Tecnicamente è uguale a qualche anno fa, mentre tatticamente è involuta. Non ha amiche nel circuito, ma dopo la doccia scappa via insieme al padre e dice che è colpa loro“. Alla luce di tutto ciò, è molto probabile che Camila e suo papà non si allenino più nel Centro Federale di Tirrenia. Palmieri a riguardo a commentato: “Sergio Giorgi mi ha detto che sa dove trasferirsi e allenare la figlia ma non ho idea di cosa abbia in mente. Non sarebbe la prima volta, hanno girato mezzo mondo. Lui ha 10 facce diverse, chissà qual è quella vera“.