Domenica 11 Dicembre

Tennis, Binaghi sferza papà Giorgi: “gli abbiamo dato 300 mila euro. Ha deciso così? Pace all’anima sua”

ZumaPress

Il presidente della Federazione Italiana Tennis attacca duramente il papà di Camila Giorgi, definendo il caso della figlia da telefono azzurro

Il caso di Camila Giorgi è più da telefono azzurro che tecnico-sportivo. Rivederla in Fed Cup? Noi abbiamo regole precise, questa domanda va fatta a suo padre“. Queste le parole del presidente della Federazione Italiana Tennis, Angelo Binaghi, sulla recente rottura dei rapporti con Camila Giorgi, a seguito della decisione della tennista marchigiana di rifiutare la convocazione per la sfida di Fed Cup in programma il prossimo week-end in Spagna.

binaghi4701Fin dal primo momento, da quando il padre ci ha chiesto 300mila euro – ha spiegato Binaghi parlando nella Sala delle Armi al Foro Italico a margine della presentazione degli Internazionali d’Italia 2016abbiamo capito che tipo di persona avessimo di fronte, quindi avevamo messo tutto nel conto. Abbiamo fatto molto bene, in modo molto chiaro, tutti gli accordi e il contratto. La Fit ha fatto tutto il massimo possibile, le abbiamo dato una casa come Tirrenia dove allenarsi e tutti i soldi che chiedeva perchè era in condizioni economicamente disagiate e non era in grado di avere il livello di assistenza che deve avere una giocatrice del genere. Ora il padre ha preso questa decisione: pace all’anima sua, noi in Fed Cup giochiamo con Vinci e Errani che mi sembra abbiano un palmares ben differente.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

La Fit, anche per quello che hanno fatto le ragazze, ha raggiunto una dignità e un livello tale da non essere messa a confronto con il padre della Giorgi. Mi hanno detto che lui ha fatto la guerra delle Malvinas e l’ha persa, noi abbiamo fatto tante altre battaglie in questi 15 anni a cominciare da quella per il rispetto della maglia azzurra e le abbiamo vinte tutte“. (ITALPRESS).