Sabato 3 Dicembre

Tennis, ATP Barcellona Fognini affronta Nadal e spera in un…miracolo!

LaPresse/Xinhua

Fabio Fognini e Rafael Nadal parlano del loro prossimo match all’ATP di Barcellona, sottolineando i punti di forza l’uno dell’altro

Fabio Ferrari - LaPresse

Fabio Ferrari – LaPresse

Questo pomeriggio nei quarti di finale del torneo ATP di Barcellona Fabio Fognini e Rafael Nadal. Ad un anno di distanza dalla vittoria dell’azzurro, lo stesso Fognini ammette che quest’anno battere Nadal non sarà semplice anzi servirebbe un miracolo: “non ci sono segreti per vincere contro Rafa, se ho l’opportunità di vincere contro di lui ancora meglio. Viene dalla vittoria a Monte Carlo e ha più fiducia rispetto a quando l’anno scorso l’ho battuto. D’altro canto, io sono reduce da un infortunio. Questi sono due modi diversi di vedere le cose. Penso che su terra Rafa sia un giocatore che sbaglia molte poche palle e per vincere contro di lui devi rischiare un po’. Cercherò di giocare al meglio ma non so se sarà sufficiente. Bisogna essere realisti, ci vuole un miracolo per batterlo.”

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Rafael Nadal dal canto suo non sottovaluta l’avversario, anzi ne sottolinea la bravura su terra battuta: è una partita complicata. L’anno scorso mi ha battuto qui, poi io a lui ad Amburgo, poi lui a me agli US Open, quindi io a Pechino… partita difficile, ma sento che sto giocando bene e vediamo se sarò competitivo come voglio. Giocare contro di lui è sempre complicato, ha un potenziale elevato. Che sia col dritto o rovescio devo farlo giocare in posizioni complicate affinché non abbia il controllo dei punti. Lui è uno dei migliori al mondo su questa superficie, ha battuto due avversari tosti e sicuramente starà giocando bene“.