Domenica 11 Dicembre

Tennis, ancora problemi per Tommy Haas: stop di sei mesi per il tedesco

dppi/lapresse

Tommy Haas costretto ad un lungo riposo dopo l’ennesima operazione: il tedesco potrebbe non tornare più in campo

La storia si ripete per Tommy Haas, per l’ennesima volta. Il tennista tedesco, 38 anni compiuti da una decina di giorni, ha infatti subito un’altra operazione, la nona, e sarà indisponibile per lungo tempo, almeno sei mesi. Dopo i problemi alla spalla e altri guai fisici che ne hanno accompagnato la carriera (gomiti, fianchi e caviglie), stavolta l’ex numero 2 del mondo ha dovuto fare i conti con la lacerazione di un legamento del piede destro, un infortunio che ha cominciato a tormentarlo all’Atp Masters 1000 di Shanghai dello scorso ottobre e si è acutizzato pochi giorni dopo nel torneo di Vienna, al punto da non riuscire quasi a camminare.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Tuttavia, nonostante la carta d’identità, non ha alcuna voglia di mollare, già pensando al suo ritorno per il 2017. “Sapevo che avrei dovuto eseguire l’intervento chirurgico anche se non avessi giocato più a tennis professionalmente. Era dunque la strada da percorrere e ora devo dedicarmi a un lungo processo di riabilitazione – ha spiegato Haas dall’ospedale, proiettando lo sguardo già verso ottobre – So che stavolta c’è una possibilità di non poter tornare in campo. Sara’ un compito difficile, ma non c’è alcun dubbio nella mia mente. Non c’è dubbio che ci proverò“. (ITALPRESS)