Lunedi 5 Dicembre

Superbike: Jonathan Rea fa doppietta ad Assen

Zumapress

Ancora un successo per Jonathan Rea: il nord-irlandese sul gradino più alto del podio ad Assen

Jonathan Rea ha conquistato un’altra vittoria in Olanda, in Gara2, in una manche che si e’ rivelata per meta’ bagnata e per meta’ asciutta, dove la scelta delle gomme ha avuto un ruolo chiave.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il nord-irlandese e’ salito sul podio con il compagno di squadra Tom Sykes e il pilota locale Michael Van Der Mark, dopo una gara in cui il meteo ha mischiato le carte in tavola. La domenica mattina il cielo sul TT Circuit Assen era piuttosto luminoso, con il sole che faceva capolino, la gara sembrava si potesse correre in condizioni normali, se non fosse stato per un diluvio che e’ sceso durante la gara del WorldSSP, a causa del quale la gara del WorldSBK e’ stata dichiarata bagnata.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Allo spegnimento del semaforo i due piloti Kawasaki Sykes e Rea si sono subito portati in vantaggio, seguiti da Chaz Davies sulla Ducati e i piloti Honda Michael van der Mark e Nicky Hayden.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Il cambiamento delle condizioni ha variato velocemente le posizioni e Josh Brookes, pilota del Milwaukee BMW team, e’ diventato il leader della corsa davanti a Nicky Hayden, il campione in carica Jonathan Rea e Van Der Mark. Sykes e Rea sono stati i primi a passare dai box a cambiare le gomme, seguiti poi nel giro successivo dall’olanese, e hanno avuto la giusta intuizione. Con il rientro ai box, la classifica e’ variata e il pilota Lucas Mahias (Pedercini) si e’ trovato in testa alla corsa, seguito dai rientranti Rea, Sykes e Van der Mark. Rea ha successivamente preso il comando ed e’ andato a conquistare un’altra grande vittoria aumentando il suo vantaggio in campionato.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Il suo compagno di squadra ha recuperato punti importanti, dopo la caduta in Gara1, e Van Der Mark ha festeggiato con il suo pubblico il terzo posto, mantenendo cosi’ alto il suo record di buoni risultati al 75% sulla pista di casa. Il campione in carica della STK1000 Lorenzo Savadori ha tagliato il traguardo con un’ottima quarta posizione, in sella ad Aprilia, team IodaRacing, il suo miglior risultato finora nel WorldSBK, seguito da Chaz Davies sulla Ducati, miglior pilota della casa di Borgo Panigale.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Il pilota di Honda Nicky Hayden ha chiuso in sesta posizione, dopo aver aspettato forse un po’ troppo tempo prima di passare ai box a cambiare le gomme. Alex Lowes ha concluso la gara ancora una volta al settimo posto, alla guida della Yamaha, davanti a Davide Giugliano. Leon Camier, dopo aver conquistato il miglior risultato con MV Agusta in Gara1, ha portato a casa un buon bottino di punti con il nono posto. Xavi Fore’s ha completato la top ten, dopo un’impressionante prestazione nella prima parte della gara, e ha preceduto sul traguardo Roman Ramos, Lucas Mahias e le BMW di Karel Abraham e Jordi Torres. Josh Brookes, dopo esser stato il leader in condizioni difficili, purtroppo e’ caduto e non ha potuto portare a termine la corsa. Assente in pista Alex De Angelis che nel warm up ha avuto uno sfortunato incidente che gli ha procurato la rottura del tendine estensore del mignolo della mano sinistra e non ha potuto quindi prendere parte alla seconda manche. (ITALPRESS).