Venerdi 2 Dicembre

Roma, serve rispetto per Totti! Spalletti: “tra i pochi a trattarlo da calciatore vero”

LaPresse/Alfredo Falcone

Dopo i dissidi dei mesi scorsi, Luciano Spalletti prova a proteggere Francesco Totti: “sono tra i pochi a trattarlo come un calciatore vero”

“Io provo a tirare tutti dentro questo progetto e a fare il bene della Roma. Sono uno dei pochi che tratta Totti come un calciatore vero, perche’ lo scelgo quando penso che possa far meglio di un altro“. Cosi’ il tecnico della Roma, Luciano Spalletti, sul suo rapporto con il capitano giallorosso che non sta trovando lo spazio che sperava di avere e che anche con la Lazio, in quello che potrebbe essere stato il suo ultimo derby, e’ rimasto in panchina per tutta la partita. “C’e’ chi lo tratta diversamente e non mi sembra corretto nei suoi confronti e nei confronti degli altri calciatori. Francesco – spiega Spalletti in conferenza stampa alla vigilia del match con il Bologna -, come calciatore, primo riferimento dello staff, vice-presidente, o quello che vuole, in una maniera o in un’altra ci guidera’ lo stesso, perche’ ha questo carisma, per la storia e la qualita’ che ha. Io l’ho sempre visto come un grandissimo trequartista che manda in porta agli altri, ma se la squadra puo’ supportarlo puo’ giocare anche altrove. In futuro puo’ fare quello che vuole, il ruolo che vi pare, ma tutte e due andremo verso la stessa direzione e cioe’ con l’obiettivo di fare risultati per la Roma. Adesso lo tengo in considerazione come calciatore, come tutti gli altri, ieri si e’ fermato a meta’ allenamento perche’ era un po’ affaticato. Io voglio bene a Francesco, quelli che gli dicono che e’ bello e con gli occhi azzurri e che gli dicono magari anche cose che non sono vere, non gli vogliono bene quanto me”. (ITALPRESS)