Domenica 11 Dicembre

Road to Wrestlemania: WM30, Undertaker vs Brock Lesnar “La fine del record” [VIDEO]

Nella 30esima edizione di Wrestlemania, avviene la clamorosa fine della celebre Streak di Undertaker per mano di Brock Lesnar, in un incontro che ha fatto la storia

Undertaker vs lesnar face to faceWrestlemania come sappiamo, è un evento pensato e realizzato per essere unico ed inimitabile. Chi lo guarda si troverà ad assistere ad una location, uno spettacolo e dei match unici e spesso irripetibili. Un vero e proprio “once in a lifetime“, un evento che capiterà solo una volta nella vita. I 75.167 che partecipavano fra il pubblico all’evento live nel Mercedes-Benz Superdome di New Orleans, Louisiana, hanno visto con i loro occhi (anche se in molti hanno pensato di sognare) qualcosa che mai e poi mai avrebbero immaginato. Il match in questione ha segnato la fine di un evento legato a doppiofilo al ppv, la striscia di vittorie di Undertaker: il Deadmand era imbattuto da 21 incontri di fila.

Brock LesnarAd onor del vero, il match si prospettava complicato, Undertaker arrivava si da favorito, ma più per il record che per le condizioni fisiche: Taker alla soglia dei 50 anni, aveva perso gran parte della resistenza atletica che lo aveva caratterizzato nel passato, senza contare che veniva da un certo periodo di inattività, cortesia della Triple Powerbomb inflittagli dallo Shield qualche mese prima. Se non fosse già complicata così la sfida, aggiugiamo il nome dell’avversario: Brock Lesnar, la bestia, un animale da ring che risponde al grido di “here comes the pain” – “arriva il dolore“.

Brock Lesnar f-5L’incontro è stato molto intenso, Undertaker è riuscito anche a mettere in seria difficoltà The Beast, arrivando vicinissimo alla vittoria connettendo nel finale del match la sua Tombstone Piledriver, fermatasi solo al conto di due. Il Deadman ha provato quindi una seconda Tombstone, ma Lesnar è riuscito a ribaltarla caricandosi l’avversario sulle spalle con uno sforzo disumano, per poi schiantarlo al suolo per la terza F-5 del match. Arriva la copertura, l’arena segue il conto dell’arbitro: 1 – one! 2- two! 3-… Three?!Ma come 3?” Avranno pensato le migliaia di fans tra il pubblico. Si tratta forse di un sogno? L’imbattuto, l’imbattibile, il 21 volte vincitore di fila è stato sconfitto? Certe reazioni tra la folla parlano da sole.

Brock Lesnar winÈ tutto vero, un Paul Heyman (manager di Lesnar) scioccato, sale sul ring al grido di 3 increduli “OH MIO DIO!”, per rendere omaggio al suo assistito. La musica di Lesnar non è partita per un paio di minuti, mentre le telecamere continuavano a mostrare la reazione del pubblico incredulo. Lo stesso Taker diversi minuti dopo il match, rimessosi in piedi a fatica, è sembrato per la prima volta nella sua vita provare una triste emozione per una delle sconfitte più dolore e scioccanti nella storia del wrestling. La Streak è finita, si è conclusa un’ era, il 21-1 è il risultato più scioccante della WWE. Questo è Wrestlemania, un mix di emozioni fantastiche che quasi ha fatto piangere anche il Becchino.