Pallavolo, la gioia di Francesca Piccinini dopo la vittoria della Champions League

FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

Sorride il cuore il Francesca Piccinini dopo la vittoria di ieri in Champions League

Il 10 aprile 2016 è una data che riscrive la storia della pallavolo italiana. La Pomì Casalmaggiore stende il VakifBank Istanbul per 3-0 e riporta in Italia dopo 6 anni la CEV DenizBank Volleyball Champions League. La Pomì si è dimostrata perfetta. La sua regina Piccinini, meritatamente proclamata MVP della Final Four, la sua coppia di centrali Stevanovic-Gibbemeyer, il suo braccio pesante Kozuch, la sua mente Lloyd, il suo fantastico libero Sirressi.

FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

E la sua capitana Valentina Tirozzi, che dopo Scudetto e Supercoppa alza al cielo anche la Champions League. Felicissima Francesca Piccinini per il successo ottenuto: “è il massimo. Sono felicissima, era dal 2010 che non giocavo la Coppa Campioni, l’avevo fatto per scelta. Quest’anno ho voluto giocarla, vincerla, premio mpv. È difficile giocare una finale di Champions. Io ho auto questa opportunità oggi, la mia società me l’ha data organizzando la finale a Montichiari. Non penso che nella mia carriera continuerò a giocare altre coppe, chissà. Intanto mi godo questa“, ha raccontato la giocatrice “in rosa” a “La Gazzetta dello Sport”. “Oggi abbiamo dimostrato di essere 13 leonesse dalla prima all’ultima palla. Ero convinta di questo trofeo perché era una cosa che desideravo tanto”, ha aggiunto la Piccinini.

FotoGallery