Sabato 3 Dicembre

Nuoto, Paltrinieri deluso da se stesso: “non ci ho capito più niente”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Gregorio Paltrinieri duro con se stesso dopo la deludente prestazione di ieri agli Assoluti Indoor di Riccione

Sono in corso a Riccione gli Assoluti indoor di nuoto. Ieri si è tenuta la gara dei 1500 sl che ha regalato a Gabriele Detti il pass per le Olimpiadi di Rio 2016. Se il giovane livornese sorride e festeggia, c’è chi invece rimane con l’amaro in bocca. Stiamo parlando del campione del mondo in carica, Gregorio Paltrinieri. Il giovane di Carpi ha infatti chiuso la gara col tempo di 14’42”91, un crono che lo ha deluso molto, considerando ce il suo tempo ai mondiali di Kazan è stato di 14’39”67.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Ci sono tante aspettative su di me, ma anche io le ho su di me. Non riesco più a schiodarmi dal 14’39” e io volevo invece fare solo quello dopo il 14’40” di un mese fatto sotto carico. Mi dispiace davvero, ma non per non aver tolto il primo posto al mondo a Horton, non per il confronto con gli altri, ma perché ho sbagliato tutto dall’inizio. A Milano stavo dieci volte peggio e ho fatto una grande gara, questo 14’42” è fuori dal mondo“, ha dichiarato il campione azzurro ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport“.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Stavo male in acqua e me ne rendevo conto, volevo aggiustarmi ma le gambe erano inesistenti. Non riuscivo a trovare il ritmo. Non ci ho capito più niente“, ha aggiunto Paltrinieri che però riesce anche ad essere positivo e ottimista: “non sono preoccupato, gli allenamenti sono andati bene, stavo bene anche prima dell’oro di Kazan, l’agitazione era più o meno la stessa: è solo stata una giornata no. La pressione? Ma no, non era perché volessi fare il record del mondo ma perché volevo fare una bella gara e non è venuta fuori. E’ venuto tutto così male che è quasi meglio che sia successo qui e non a Rio. L’avevo detto che nell’avvicinamento poteva anche non andare tutto bene. Ho sbagliato una gara, l’ho peggiorata di vasca in vasca, può succedere“.