Domenica 4 Dicembre

Nuoto, Florent Manaudou e i suoi propositi d’addio: “Rio potrebbe essere la mia ultima Olimpiade”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Il campione olimpico in carica dei 50 sl, Florent Manaudou, ha sottolineato di non essere sicuro di partecipare all’Olimpiade di Tokyo 2020

Potrebbe essere l’ultima Olimpiade di Florent Manaudou quella che si disputerà a Rio de Janeiro il prossimo agosto. Il campione olimpico in carica dei 50 sl sta proseguendo la sua preparazione per difendere l’oro conquistato a Londra ma, nel frattempo, esprime i suoi propositi di addio, paventando la possibilità di non essere ai nastri di partenza dell’Olimpiade di Tokyo nel 2020. “Non so se avrò la forza per continuare altri quattro anni – sottolinea a Europe 1 il velocista transalpino, che compirà 29 anni nel 2020 – dipenderà sicuramente dai risultati, sicuramente, ma penso che sarei un po’ vecchio e mi piacerebbe cambiare. E’ difficile continuare a fare sport ad alto livello oltre i 30-35 anni. In vista di Rio mi sto allenando circa 5-6 ore al giorno, nuotando sei giorni alla settimana e riposando solo il sabato pomeriggio e la domenica, quando non si hanno gare“. Nell’ultimo appuntamento di Montpellier, Florent Manaudou non ha avuto problemi ad imporsi ai Campionati di Francia nei suoi 50 sl, fermando il crono sui 21″42 che gli ha permesso di staccare il pass per i Giochi di Rio.