Venerdi 9 Dicembre

MotoGp – Paperone Lorenzo, Dovizioso trema: il valzer dei piloti può davvero cominciare

LaPresse/Reuters

Dopo l’accordo con la Ducati, Jorge Lorenzo sarà il pilota più pagato dell’intera MotoGp con i suoi 12,5 mln a stagione. Gli altri team cominciano a svelare le proprie strategie

Le tessere cominciano a cadere, il puzzle va via via componendosi, delineando quelle che saranno nella prossima stagione le coppie che punteranno al titolo iridato.

Iannone-DallIgna-Dovizioso La Ducati ha già fatto il primo passo, assicurandosi per il 2017 nientemeno che Jorge Lorenzo, colui che, secondo Gigi Dall’Igna, avrà l’arduo compito di far tornare la Ducati alla vittoria, consegnandoli quel Mondiale che manca ormai dal 2010. Due anni di contratto a dodici milioni e mezzo a stagione, una cifra pazzesca che fa del campione del mondo in carica il pilota più pagato del circus, superando Marc Marquez fermo a dieci. Ad accompagnare Lorenzo in questa sua avventura in Ducati dovrebbe essere con ogni probabilità Andrea Iannone sul quale, secondo alcune indiscrezioni, il colosso Audi sembra intenzionato a puntare, mentre Lorenzo propenderebbe più per il Dovi anche se non può ammetterlo.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Del resto il forlivese è un pilota eccellente quando si tratta di portare avanti lo sviluppo della moto, elemento mancante nel curriculum del campione in carica. Tuttavia bisognerà attendere il Gp di Barcellona per avere qualche notizia in più, durante quel week-end con ogni probabilità il team di Borgo Panigale deciderà quale dei due Andrea potrà continuare a vestirsi di rosso. Una presa di posizione che influirà molto sul mercato piloti, dal momento che, se non dovesse rimanere in Ducati, per Iannone si aprirebbero le porte della Suzuki che, con ogni probabilità, dovrà fare a meno di Vinales diretto verso la Yamaha. Nessun cambiamento, infine, dovrebbe riguardare la Honda, sempre più decisa a confermare Marc Marquez e Dani Pedrosa.