Sabato 3 Dicembre

MotoGp, Lorenzo preoccupato: “temo che ad Austin ci sarà da soffrire”

LaPresse/EFE

Il pilota spagnolo, dopo la caduta del Gp d’Argentina, arriva in Texas con l’obiettivo di riscattarsi anche se non sarà facile

Una gara da dimenticare e da mettere alle spalle il più presto possibile quella andata in scena domenica in Argentina. Jorge Lorenzo non si aspettava un epilogo così amaro dopo l’ottima partenza mostrata in Qatar, dove aveva trovato la prima affermazione stagionale.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Come Valentino Rossi, anche il pilota spagnolo campione del mondo in carica non ha un bel rapporto con Austin dove vanta, come miglior risultato, un terzo posto, raggiunto nel 2013. “Pensavo di poter conquistare dei punti a Termas de Rio Hondo ma sfortunatamente abbiamo faticato per tutto il weekend, gara compresa – le parole di Lorenzo – Il Circuit of The Americas non è uno dei miei preferiti e non lo è nemmeno per la Yamaha per cui dovremo provare a capire il prima possibile come rispondono la nuova elettronica e le gomme su questa pista. Vediamo come vanno le cose ma ho tanta voglia di fare una buona gara e provare a recuperare qualche punto prima di andare in Europa“.