Domenica 11 Dicembre

MotoGp, Dovizioso critica l’asfalto argentino: “è stato come guidare sull’acqua”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il pilota della Ducati, al comando dopo la prima sessione di prove libere, si lamenta delle condizioni dell’asfalto argentino

La stagione 2016 di MotoGp è finalmente entrata nel vivo. I piloti si sono sfidati due settimane fa sul circuito di Losail, in Qatar, dove ha trionfato Jorge Lorenzo, seguito da Andrea Dovizioso e Marc Marquez. Dopo la pausa pasquale i piloti sono saliti in sella alle loro moto oggi pomeriggio, per la prima sessione di prove libere del Gran Premio d’Argentina.

LaPresse/Alessandro La Rocca

LaPresse/Alessandro La Rocca

Il più veloce sul circuito di Termas de Rio Hondo è stato Andrea Dovizioso, che si conferma in ottima forma dopo il secondo posto ottenuto due settimane fa. Ancora la strada da percorrere è lunga, però il pilota della Ducati esprime la sua soddisfazione per un risultato che fa ben sperare in vista dei prossimi due giorni: “i tempi sono molto lenti – commenta Dovizioso a Sky Sport – ma soprattutto le gomme con tutto questo sporco non stanno lavorando bene soprattutto davanti, diciamo che è stato come guidare sull’acqua. Comunque ho fatto un bel run dietro Vinales, è stato importante tenere il passo dei piloti veloci e piano piano ho preso fluidità. Non male, è importante partire così, tuttavia c’è molto lavoro da fare perchè le Michelin ti fanno guidare in modo diverso soprattutto in queste condizioni. Si guiderà in modo diverso durante il week-end perchè la pista comincerà a gommarsi, adesso bisogna lavorare però siam partiti bene e questo mi rende fiducioso“.