Lunedi 5 Dicembre

MotoGp, Andrea Iannone fa mea culpa: “quello che è successo a Termas non doveva accadere”

LaPresse/EFE

Il pilota della Ducati si scusa definitivamente per quanto successo in Argentina e pensa adesso alla gara in Texas

Dopo il secondo round della stagione, disputato domenica scorsa in Argentina, i team della MotoGP sono in arrivo negli USA per l’appuntamento texano sul Circuit of The Americas, nei pressi di Austin. I due piloti del Ducati Team sono determinati ad archiviare in fretta i fatti di Termas de Río Hondo, e in Texas troveranno una pista dove hanno sempre ben figurato, ottenendo dei risultati positivi.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Nelle tre edizioni del GP delle Americhe disputate finora, Dovizioso ha ottenuto il settimo posto nel 2013, il terzo posto nel 2014 e un ottimo secondo posto lo scorso anno, quando si era anche qualificato in prima fila al fianco di Marquez. Dopo il decimo posto nel 2013 e il settimo posto nel 2014 per il team Pramac Racing, lo scorso anno con la squadra ufficiale Iannone ha lottato con i migliori ma si è dovuto accontentare della quinta posizione finale. Il weekend di Austin inizierà venerdì mattina con la prima sessione di prove libere alle 09:55 (le 16:55 in Italia), mentre la gara, di 21 giri, è prevista per domenica alle ore 14:00 locali (le 21:00 in Italia). “Mi dispiace ancora molto per quello che è successo nella gara di Termas – sottolinea Andrea Iannonenon doveva assolutamente accadere, dopo un GP in cui eravamo riusciti a portarci nelle posizioni di testa. Adesso dobbiamo concentrarci sulla prossima gara. Austin è una gran bella pista, mi piace molto il tracciato, e l’atmosfera texana è sempre affascinante. L’anno scorso non siamo andati male: abbiamo fatto una buona gara e quindi anche quest’anno cercherò di ottenere un buon risultato“.