Giovedi 8 Dicembre

Moto Gp, Valentino Rossi stupisce: “sarebbe interessante vedere Marquez su una Yamaha”

LaPresse/EFE

Valentino Rossi sereno dopo la decisione di Lorenzo di passare in Ducati dal 2017, inoltre il campione di Tavullia stupisce tutti con una dichiarazione su Marc Marquez

E’ andata di scena ieri la conferenza stampa dei piloti in vista della gara di domenica a Jerez de la Frontera. A tenere banco è stato il passaggio di Jorge Lorenzo in Ducati a partire dal 2017. Il campione del mondo in carica ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a prendere questa decisione, Lin Yarvis ha raccontato l’aria che si respira in casa Yamaha e la serenità con cui affronteranno questo campionato. Assente Valentino Rossi, attuale compagno di squadra di Jorge Lorenzo che però non ha esitato a dire la sua.

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

Sicuramente è un cambio molto interessante, perché in Ducati va un campione del mondo, uno dei piloti più forti in assoluto: sinceramente, quando in Qatar dissi che non avrebbe avuto il coraggio di cambiare, ero convinto che non avrebbe lasciato la Yamaha. Ma non credo che sia andato via perché io ho detto che non aveva le palle per prendere una simile decisione”, ha spiegato il campione di Tavullia a La Gazzetta dello Sport. “Avrà fatto le sue scelte e i suoi ragionamenti, giudicare da fuori è difficile: io avevo bisogno di nuovi stimoli e motivazioni, non so se sia così anche per lui. Sono convinto comunque che sarà competitivo anche con la Ducati, che in questi anni è migliorata molto: adesso non va forte solo in rettilineo, ma curva bene ed è costante per tutta la gara. Tra l’altro la sua scelta scatena un effetto domino interessante: nel 2017 saranno tanti piloti a cambiare moto. Non sarebbe successo se lui fosse rimasto in Yamaha“, ha aggiunto il Dottore. “Mancano 15 GP, non credo proprio che cambierà il trattamento: Jorge era e rimane uno dei grandi candidati alla conquista del titolo. La Yamaha ha già dimostrato in passato di trattare i propri piloti allo stesso modo: lo ha fatto con Lorenzo quando arrivò nel 2008, nonostante io fossi già da 4 anni con loro e avessi conquistato due titoli, lo ha fatto con me quando sono tornato nel 2013 e Jorge era l’indiscusso numero uno“.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Sarebbe interessante vederlo (Marc Marquez) su una Yamaha: sicuramente sarebbe un avversario duro da battere, come lo è anche Lorenzo. Da anni non metto becco sul nome del mio compagno di squadra, devo solo provare a stargli davanti, chiunque sia“, ha concluso il nove volte campione del mondo.