Sabato 10 Dicembre

Moto Gp, Schwantz avverte Vinales: “alla Yamaha sarà il numero due di Valentino”

LaPresse/EFE

Kevin Schwantz dice la sua sulla decisione difficile di Jorge Lorenzo e sul possibile passaggio di Maverick Vinales in Yamaha

La stagione 2016 di Moto Gp è ormai entrata nel vivo. I piloti si sono sfidati nei primi tre appuntamenti dell’anno e a dominare, per il momento, la classifica generale è Marc Marquez, seguito dalle Yamaha rispettivamente di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

A tenere banco però, in questo inizio di stagione, è particolarmente il mercato: sono tanti i piloti infatti in scadenza di contratto. Il più chiacchierato è Jorge Lorenzo, che deve decidere se rinnovare col team di Iwata o trasferirsi in Ducati. Da questa sua decisione dipenderà il futuro di altri piloti: se il maiorchino dovesse andare nel team di Borgo Panigale infatti uno tra Andrea Iannone e Andrea Dovizioso dovrà andar via mentre la Yamaha dovrà decidere chi portare nei suoi box. Tra i preferiti dal team di Iwata c’è Maverick Vinales che ha più volte espresso i pro e i contro di un eventuale trasferimento in Yamaha: tra i lati negativi c’è la possibilità di venire “schiacciato” da Valentino Rossi.

vinales rossiProprio su questo argomento è intervenuto Kevin Schwantz, ex pilota di Moto Gp, che in un’intervista al Marca ha cercato di “aprire gli occhi” al giovane pilota spagnolo: “Maverick è un grande pilota. Può fare bene ovunque vada. L’unico problema è che ha consolidato la sua posizione in Suzuki, soprattutto quest’anno, ed è il driver numero uno. Se va alla Yamaha dovrà modificare la configurazione della moto e il suo stile. Queste moto sono molto difficili da guidare… capisco che un pilota voglia andare sempre dove si trova la moto migliore. Ma Suzuki ha mostrato nel corso dell’ultimo anno e mezzo che può essere competitiva. Se va alla Yamaha sarà il numero due di Valentino a meno che non vinca sempre, non lo so. Si tratta di una decisione difficile. Ho vissuto tutta la mia carriera con Suzuki e so quanto sia professionale”.

Kevin SchwantzSchwantz si è anche soffermato sulla decisione di Lorenzo: “sappiamo che Lorenzo è in una posizione difficile. Rossi sarà lì per altri due anni. Per Jorge è possibile il passaggio alla Ducati. La moto è migliore adesso rispetto a quando Valentino era lì. Non voglio dire niente contro Iannone o Dovizioso, ma Lorenzo e Marquez potrebbero renderla una moto vincente… mi piace vedere qualcuno che ha il coraggio di andare e accettare una nuova sfida”.