Domenica 11 Dicembre

Moto Gp, Paolo Ciabatti svela i retroscena dell’accordo tra Lorenzo e Ducati

LaPresse/Reuters

Paolo Ciabatti svela alcuni dettagli dell’accordo e della negoziazione con Jorge Lorenzo, ufficialmente pilota Ducati dal 2017

E’ arrivata finalmente l’ufficialità: Jorge Lorenzo dal 2017 sarà un pilota della Ducati. Ad annunciarlo sono state prima la Yamaha che ha ufficializzato con un comunicato l’addio con campione del mondo in carica e, successivamente, il team di Borgo Panigale con un altro comunicato ha ufficializzato l’accordo.

paolo ciabattiIntervistato dai microfoni di Sky Sport, Paolo Ciabatti, team manager della Ducati ha svelato qualche retroscena sull’accordo: “quest’anno tutti i contratti dei top rider erano in scadenza, con Lorenzo i tentativi di approccio c’erano già tempo fa, ma credo che il valore della nostra moto, che ha dimostrato di essere competitiva, abbia facilitato questo incontro“, ha dichiarato. “Non è stato difficile convincerlo, è stata una negoziazione complessa ma siamo riusciti a trovare un accordo in tempi abbastanza brevi“, ha continuato Ciabatti.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Il nostro progetto parte qualche anno fa e prevedeva che nel momento in cui Ducati fosse riuscita a mettere in pista una moto competitiva alla pari di Honda e Yamaha avremmo cercato di prendere uno dei top rider per provare a riportare il titolo mondiale a Borgo Panigale che manca dal 2010“, ha aggiunto il team manager della Ducati Corse. Inevitabile parlare di chi, tra i due Andrea, lascerà il team: “non abbiamo ancora deciso nulla, la priorità era quella di finalizzare questo accordo, ci siamo riusciti qualche giorno fa e per questo l’abbiamo annunciato oggi, ci prenderemo un po’ di tempo per capire quale dei due Andrea rimarrà in squadra, è una situazione spiacevole perchè sono ragazzi eccezionali che stanno con noi da 4 anni e non sarà una scelta facile, cercheremo di capire quale può essere il pilota migliore per la squadra 2017“, ha spiegato Paolo Ciabatti.

DucatiLorenzo influirà sulla scelta finale? “Per jorge è indifferente quale sarà il suo compagno di squadra, rispetta entrambi, non ci ha dato nessuna indicazione“, ha aggiunto il team manager della “Rossa”. “Sono due professionisti, è successo un fatto in Argentina che non ha fatto piacere a nessuno, noi abbiamo parlato con loro abbiamo spiegato le nostre aspettative, credo che si comporteranno come professionisti e il fatto che ci sarà un solo posto per il 2017 non influirà in gara“, ha aggiunto Ciabatti che ha specificato che Lorenzo sarà comunque un avversario fino alla fine del 2016 e che ha lasciato intendere che il maiorchino, probabilmente, porterà con sè in Ducati qualche “uomo di fiducia”.