Martedi 6 Dicembre

Moto Gp, niente gomme dure oggi in Argentina: la reazione di Jorge Lorenzo

LaPresse/Xinhua

Jorge Lorenzo non sembra preoccupato dopo la decisione di Michelin e IRTA di cambiare gli pneumatici dopo l’esplosione della gomma di Redding nelle FP4

Dopo l’esplosione della gomma di Scott Redding durante la quarta sessione di prove libere a Termas de Rio Hondo, Michelin, Dorna, Irta e tutti i team della Moto Gp si sono riuniti per decidere come agire oggi in gara. Per la sicurezza dei piloti si è deciso di rimuovere la gomma posteriore dura in dotazione per l’Argentina. Il clima in Yamaha è abbastanza rilassato, considerando anche che nei 30 minuti di warm-up si potrà lavorare per adattare al meglio la moto.

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

E’ una situazione molto strana che non ho mai incontrato prima. Purtroppo abbiamo avuto alcuni problemi nel recente passato e non è sicuramente una situazione confortevole per i piloti e le squadre, ma le cose sono così. Ho grande rispetto per la Michelin e per gli sforzi che hanno messo in questi ultimi mesi per migliorare le gomme 2016. Anche considerando quest’ultimo inconveniente, sono sicuro che continueranno a lavorare perché la sicurezza è la prima priorità nelle corse. La gara sarà molto difficile. Dobbiamo iniziare da zero, ma almeno questo è lo stesso per tutti i piloti. Vediamo come va nella mattina“, ha spiegato un Lorenzo abbastanza rilassato.