Domenica 4 Dicembre

Moto Gp: Marquez imprendibile, Rossi sul podio, Lorenzo ko

LaPresse/EFE

Marc Marquez si è confermato il più veloce in Argentina, appassionante lotta a tre, tutta italiana, dietro di lui per il podio

E’ appena terminato il Gran Premio d’Argentina, il secondo appuntamento della stagione 2016 di Moto Gp. Un gran premio caratterizzato dalle difficoltà e dai colpi di scena: la lacerazione della gomma di Scotto Redding durante la quarta sessione di prove libere ha costretto la Michelin e l’IRTA a ritirare le gomme a mescola media e dura, i piloti quindi devono usare una gomma provata solo nel warm up. Inoltre la gara è stata ridotta a 20 giri ed è stato imposto ai piloti uno stop obbligatorio per cambio gomme. Partenza scoppiettante sul circuito di Termas de Rio Hondo in Argentina. Jorge Lorenzo viene piano piano superato dai suoi avversari finendo al sesto posto, mentre Marquez Rossi e i due ducatisti regalano tanto spettacolo davanti.

jorge lorenzoJorge Lorenzo spinge forse un po’ troppo per cercare di raggiungere i suoi colleghi e cade. Sembra ripetersi lo stesso duello dello scorso anno tra Valentino Rossi e Marc Marquez. C’è qualcosa però che non va per il campione di Tavullia dopo il cambio di moto: Valentino Rossi non riesce a guidare come prima e lo spagnolo si allontana. Il “Dottore” deve stare attento, alle sue spalle ci sono quattro piloti affamati e vogliosi di salire sul podio: Vinales, Iannone e Dovizioso. Lo spagnolo della Suzuki cade ma le Ducati superano Vale. E’ una bellissima lotta tutta italiana per i due gradini più bassi del podio. Succede l’impensabile: le due Ducati cadono! Valentino Rossi chiude la gara al secondo posto.