Domenica 4 Dicembre

Moto Gp, Lucchinelli svela: “Lorenzo va via perchè teme la presenza di Valentino”

LaPresse/Reuters

Marco Lucchinelli commenta il passaggio di Jorge Lorenzo in Ducati

Di ieri l’ufficialità dell’arrivo di Jorge Lorenzo in Ducati nel 2017. Il campione del mondo in carica ha finalmente preso la sua decisione, che è stata annunciata ieri, prima dalla Yamaha che ha ufficialmente detto “addio” al maiorchino con un comunicato, e poi dal team di Borgo Panigale, che con lo stesso “mezzo” ha dato il benvenuto a Jorge. Tanti i pareri discordanti, c’è chi pensa che abbia fatto bene, chi invece il contrario.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

L’ex pilota Marco Lucchinelli ha detto la sua: “quando nell’81 vinsi il Mondiale con la Suzuki, chiesi un rinnovo di due anni, ma soprattutto che la mia moto, che mi ero meritato, fosse solo mia. Suzuki disse no, Honda si fece avanti e andai via. Fu una scelta di motivazioni, non di soldi. Spero che per Jorge sia lo stesso“, ha dichiarato in un’intervista a “La Gazzetta dello Sport”. Lucchinelli ammette di essere rimasto sorpreso da questa decisione: “pensavo che tra Yamaha e Lorenzo fosse una storia a lungo termine. Nonostante la presenza di Rossi, mi pareva che entrambi ci tenessero particolarmente, come Pedrosa e Honda“.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

L’ex pilota poi svela perchè, secondo lui, Jorge ha deciso di andar via dalla Yamaha: “perché teme la presenza di Valentino. Come fece Rossi quando a fine 2010 andò in Ducati, Lorenzo gli dava noia, troppo più forte lo spagnolo allora o troppo più debole Vale. Non come pilota, basta guardare le gare vinte e la velocità di Lorenzo nel 2015. Però non si sente considerato dalla Yamaha. Lui è il campione, ma nel team parlano di Valentino, il rinnovo lo firma Valentino… Immagina di essere Lorenzo, pare che, se vinci tu, la squadra provi quasi dispiacere. E allora ti levi dalle scatole“.