Venerdi 9 Dicembre

Moto Gp: il tifoso Ducati e Jorge Lorenzo

LaPresse/Xinhua

Ducati è un club “unico”. Riuscirà Lorenzo a far breccia nei passionali cuori dei veri ducatisti?

Il tifoso Ducati appartiene a una razza speciale. È stato selezionato da anni e anni di distribuzione desmodromica e frizione a secco. Il tifoso Ducati è “appartenenza” a un “club” speciale, unico, prestigioso. Il tifoso Ducati non deve per forza vincere, ma deve vedere amore, passione, impegno. Il tifoso Ducati ha nel sangue il DNA generoso di Bologna, delle terre di Romagna, di quel Borgo Panigale dove le rosse prendono vita ed emettono i primi rombanti vagiti. Il tifoso Ducati ama gente come Fogarty, Bayliss, Falappa. Valentino non è MAI stato un pilota Ducati, per i tifosi. E nemmeno Melandri lo fu. Sempre troppo impegnati a lamentarsi, i due italiani. Stoner è stato un vero pilota Ducati: “datemi la moto, ci penso io!” Disse, e vinse. Non a caso è stato il primo pilota a vincere un mondiale (2007) e l’ultimo a vincere una gara (2010) in sella a una Ducati. E adesso, dopo l’annuncio ufficiale, il tifoso Ducati come prenderà l’arrivo del Martillo Jorge Lorenzo? Sarà amore a prima vista? Vedremo…