Domenica 4 Dicembre

Moto Gp, il Dottor Rossi sbaglia la “cura”: il paziente Marquez vince e lo doppia

LaPresse/EFE

The Doctor ha provato a minare la psiche di Marc. Ma non ce l’ha fatta

Il fine psicologo laureatosi a pieni voti all’Università della Vita e dei Campioni ha perso. Il Dottor Rossi, luminare dello studio della mente umana e della sensibilissima psiche dei piloti di moto, questa volta non è riuscito nella sua impresa. Rossi aveva iniziato l’anno scorso a cercare di destabilizzare il giovane talento di Marc Marquez.

valentino rossiRossi aveva capito che “quello lì gli avrebbe dato del filo da torcere, e che sarebbe stato proprio quel ragazzino sempre sorridente il vero ostacolo alla vittoria del suo 10° titolo”. Così ci ha provato in tutti i modi a scalfire l’integrità piscologica del bimbo Marquez. Attacchi continui. Pressione mediatica altissima. Titoli contro Marc. Accuse di tradimento. E via così. E quest’anno era iniziato anche peggio. Alle prime conferenze stampa, là dove Marc porgeva la mano per la pace, il Dottore rispondeva che “Marc è uno falso”. Stop.

LaPresse/XinHua

LaPresse/XinHua

Il problema, per Rossi, è che questo Marquez non cede, non soffre, non accusa il colpo. The Doctor ha giocato al meglio le sue carte, sperando di affondare Marc e di mandarlo in totale confusione mentale. Ma non è stato così. Ieri il Dottore è uscito di pista mentre Marc ha vinto dominando. Con la testa. Risultato: Marquez ha il doppio dei punti del Dottore. Il paziente Marquez non ha ceduto. E il Dottor Rossi, questa volta, ha perso la sua lotta mentale con il diretto avversario.