Sabato 3 Dicembre

Moto Gp, il difficile viaggio di Guido Meda dall’Argentina al Texas: “siamo prigionieri da 40 ore” [FOTO]

Mille problemi e peripezie nel viaggio dall’Argentina al Texas di Guido Meda e tanti altri giornalisti e personale dello staff della Moto Gp

E’ andato di scena domenica il secondo Gran Premio della stagione 2016 di Moto Gp. I piloti si sono sfidati sul circuito di Termas de Rio Hondo tra mille difficoltà. Ha trionfato Marc Marquez seguito da Valentino Rossi e Dani Pedrosa. Piloti, staff e team si sono adesso spostati in Texas dove domenica si terrà il Gran Premio degli Stati Uniti. Insieme a loro si sono spostati, o hanno tentato di farlo, anche i giornalisti che seguiranno la prossima gara e ci aggiorneranno su tutto quello che succede dentro e fuori dai box oltre che in pista. C’è stato però un problema, anzi, ci sono stati parecchi problemi, che hanno tenuto “prigionieri dell’Argentina” Guido Meda e tanti suoi colleghi: maltempo, aerei mai partiti e assalti ai pullman. Il telecronista di Sky ha raccontato sul suo profilo le mille difficoltà che hanno dovuto affrontare lui e i suoi colleghi. Dai commenti sembra che adesso siano riusciti ad arrivare a Buenos Aires da dove, dopo 3 ore di riposo, partiranno per Miami.

Ecco il racconto del viaggio di Guido Meda:

La sfida piú dura di #TopGearit è una bazzeccola rispetto al viaggio da Rio Hondo a Austin. Siamo prigionieri dell’…

Pubblicato da Guido Meda su Martedì 5 aprile 2016