Sabato 3 Dicembre

Milan horror, San Siro fischia: a sorridere è solo il Carpi

LaPresse/Spada

Una prova horror del Milan finisce tra i fischi di San Siro: a sorridere è il Carpi che conquista un punto prezioso in ottica salvezza

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Milan-Carpi, buio rossonero – Il Carpi esce nuovamente imbattuto da San Siro e si guadagna un altro pezzettino di salvezza fermando sullo 0-0 (come all’andata e dopo l’1-1 con l’Inter del 24 gennaio scorso) un Milan che, dopo la buona prova di Genova, fa un deciso passo indietro, non riuscendo a blindare il sesto posto. Prima delusione per Brocchi, all’esordio in casa, punto d’oro per Castori, che adesso ha due lunghezze di vantaggio sul Frosinone terz’ultimo. Belec respinge goffamente un destro senza pretese di Boateng, poi il movimento di Bacca porta alla conclusione Poli (murato in extremis da Suagher), e lo stesso colombiano prima devia fuori un tiro di Bonaventura, quindi con l’esterno non trova la porta. Con il passare dei minuti il Carpi si difende con sempre maggiore ordine, la manovra del Milan invece rallenta.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Il Milan non c’è – Cosi’ per Belec il vero pericolo prima dell’intervallo e’ la zuccata di Alex su corner di Balotelli al 44′. Un po’ pochino per meritarsi il vantaggio, anche se l’iniziativa di Boateng in pieno recupero per poco non porta Balotelli – ammonito nell’occasione per uno scontro con Belec, saltera’ il Verona al pari di Alex – al gol che a SuperMario, sotto gli occhi del ct Conte, manca su azione in Serie A da due anni esatti. Al rientro, primo sussulto del Carpi: Crimi si muove bene ma non riesce a impensierire Donnarumma. Castori sente aria di colpaccio e osa, inserendo Lasagna – gia’ a segno a San Siro contro l’Inter – per De Guzman. Proprio Lasagna ci prova subito col sinistro, quindi un cross di Sabelli mette qualche brivido al giovane portiere rossonero. Brocchi toglie Boateng (fischiato), dentro Jose’ Mauri, quindi Menez per un furioso Bacca. Finalmente il Milan di nuovo pericoloso: e’ il 74′ quando Jose’ Mauri gira di testa un cross di Abate, fuori. All’88’ doppia chance rossonera, ma Belec dice sia al colpo di testa di Antonelli che alla girata da due passi di Alex (in fuorigioco). Che brivido per il Milan al 90′: Montolivo perde un pallone sanguinoso, Crimi va col sinistro a giro ma trova un attentissimo Donnarumma. Un punto per uno fa male al Milan (sonoramente fischiato), benissimo al Carpi. (ITALPRESS)