Sabato 3 Dicembre

Milan come gli All Blacks: Haka prima della partita ma l’effetto non è quello sperato! [VIDEO]

I “giocatori” del Milan eseguono l’Haka prima della partita contro il Carpi, ma è la pubblicità della Nivea Skin Care

hakaMilan-Carpi, il posticipo infrasettimanale della 34esima giornata di Serie A è iniziato in maniera strana: entrate in campo le due squadre, i calciatori del Milan si sono messi in una strana formazione, quelli del Carpi gli si sono posti davanti compatti uno di fianco all’altro con aria di sfida. Il numero 2 dei rossoneri di colpo si è staccato dal gruppo e dando le spalle agli avversari ha iniziato a comandare una danza propiziatoria. Dopo qualche secondo tutto è stato chiaro: i rossoneri stavano eseguendo l’Haka, la danza del popolo Maori resa celebre dalla nazionale di Rugby Neozelandese. Gli All Blacks usano questo rituale prima dell’inizio di ogni partita e i rossoneri hanno provato ad emulare le gesta dei rugbysti per incutere timore agli avversari.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Vista la partita e lo scialbo 0-0 contro il modesto Carpi, l’Haka non ha avuto l’effetto sperato. Probabilmente una parte del problema è anche la natura dell’inziativa: infatti i “giocatori” di entrambe le squadre erano solamente degli attori che stavano girando una pubblicità per la Nivea Skin Care (sponsor rossonero) e che si sono cimentati in una un ballo a metà tra l’ Haka e la danza dei lottatori di Sumo che hanno chiamato “Tekitanka“. Inutile sottolineare le critiche dei tifosi rossoneri sul web che hanno accusato la società di pensare più al marketing che al calcio giocato. Che dire? Mister Brocchi vuole vedere lo spirito combattivo in campo e chissà che i “veri” rossoneri nel prossimo match proveranno davvero ad eseguire l’Haka per intimidire gli avversari…certo però il numero 2 del Milan, Mattia De Sciglio, non ce lo vediamo proprio a comandare un gruppo di guerrieri pronti alla battaglia!